Pizzeria Da Michele – I Condurro, Milano

14/3/2017 2.6 MILA
Michele Condurro
Michele Condurro

di Fabiola Quaranta

Da Michele- I Condurro è una pizzeria napoletana neonata in un quartiere di Milano, Porta Romana, che è ormai un punto nevralgico per la presenza di pizzerie di tradizione partenopea. Qualche mese addietro, in occasione dell’inaugurazione, si è parlato e scritto molto di una querelle familiare che racconta di uno scontro di interessi tra i vari discendenti del bisnonno Michele Condurro, fondatore della pizzeria più antica di Napoli. La nostra visita dunque avviene a distanza di un pò di tempo, a lavoro avviato e, forse, con gli animi più tranquilli.

E’ sabato sera, il locale ovviamente è affollato. Lo raggiungiamo dopo avere incontrato non poche difficoltà nel parcheggiare l’auto ma, conoscendo la zona, lo immaginavamo. Le sale sono tre, una principale dove protagonista è il forno a vista, molto particolare con il suo sky line a forma di Vesuvio. Le altre due più piccole, una all’ingresso, l’altra laterale.

Da Michele,  Interni
Da Michele, Interni

Con un pò di dribbling tra i tavoli riusciamo ad accomodarci, siamo in otto ma è sabato e siamo ben disposti ad aspettare qualche minuto, in fondo si sa, mangiare una pizza è l’occasione di convivio allegra e spensierata che allontana, forse più delle altre il malumore e predispone ad una buona dose di pazienza. Mi guardo intorno e tutto riporta a Napoli: le foto, il rumore, il personale di sala, i profumi…il caldo! La temperatura interna al locale è altissima per un guasto all’impianto di riscaldamento, il che purtroppo crea qualche disagio.

Il modello di pizza è extralarge a “rot’ ‘e carrett come si suol dire, per le dimensioni del disco che straborda dal piatto, come vuole la vera tradizione. L’offerta è molto varia, dalla semplicità delle origini ovvero la margherita di Nonno Michele con pomodoro, fior di latte d’agerola, formaggio, basilico e olio di semi alle pizze gourmet più particolari; discreta l’offerta di antipasti, insalate e sfizi vari, buona carta dei vini e delle birre.

Da Michele, Margherita
Da Michele, Margherita
Da Michele
Da Michele
Da Michele, Ripieno con scarola
Da Michele, Ripieno con scarola
Da Michele, All’ombra del Vesuvio
Da Michele, All’ombra del Vesuvio
Da Michele, Cosacca
Da Michele, Cosacca

L’impasto è lievitato 30 ore, gli ingredienti sono di qualità (pomodori Gustarosso, fior di latte di Agerola di Fusco, mozzarella di bufala campana di Ponte a Mare, farina Caputo). Tra le pizze ordinate al tavolo in cui siedo, cioè Margherita DOP

(pomodoro san marzano dop, fior di latte d’agerola, formaggio, basilico e olio EVO), Ombre del Vesuvio
(pomodorini del piennolo, bocconcini di fior di latte, provolone del monaco basilico e olio extra vergine), Ripieno con scarole
(scarola cotta, capperi di salina, olive taggiasche, di fior di latte, formaggio) e Cosacca (pomodoro, formaggio, basilico, olio) preferisco di gran lunga quest’ultima, mentre mi delude la pizza all’ombra. I prezzi sono latini ma comunque nella media milanese.

Nel complesso la pizza di Michele- I Condurro è una pizza buona ma un po’ vintage, mi riporta a decine di anni addietro sia come impasto che come gusto, discostandosi dalle evoluzioni sempre più in auge tra le nuove generazioni di pizzaioli che, sovente, conferiscono un addendum al prodotto finale. Del resto la tradizione vera napoletana non va oltre Margherita e Marinara, il menù de I Condurro è ben lungi dall’essenzialità prevista, si lancia in un’offerta maggiore che, a mio parere però, sa di ibrido.

Da Michele – I Condurro
Via Orti, 31 – Porta Romana – MilanoTel. 02 83528041

Da Michele -I Condurro
A Fuorigrotta-Napoli

Un commento

    friariello

    (15 marzo 2017 - 08:22)

    Ritenere che la pizzeria “DA MICHELE”sia la pizzeria più antica di Napoli è affermazione alquanto apodittica.

I commenti sono chiusi.