Post Omofobo Melegatti, mangeremo il suo Pandoro?

Letture: 120
Melegatti
Melegatti e lo spot omofobo

Virale la protesta contro la Melegatti, quella della pastiera napoletana
In effetti il post è molto da anni ’80 e l’agenzia di comunicazione a cui è stata affidata la gestione del profilo facebook è stata subito scaricata, un po’ come ha fatto il governatore della Campania de Luca con il suo ex segretario:-)

Le scuse Melegatti
Le scuse Melegatti

A parte il post angosciante, deprime ancora di più il modo di concepire i propri prodotti affidandone l’immagine a terzi: passa da questi atteggiamenti la crisi del made in Italy.
Dopo tanti artigiani del panettone, a quando quelli del Pandoro per farci riconciliare con quest strepitoso dolce?

4 commenti

  • Giustino Catalano

    (20 novembre 2015 - 20:33)

    Già mi faceva schifo. Con questo non ho nemmeno il pentimento di schifarlo.

  • Sandro

    (21 novembre 2015 - 13:26)

    Il pandoro in effetti sta diventando un alimento da far west in cui i prodotti da catena di montaggio a basso costo la fa da padrone. In merito alla specifica situazione è davvero segno di sciatteria affidare la propria pubblicità ad una società di cui non si sa nulla. Chi fa eccellenza non lascia nulla al caso e la sciatteria nei particolari fa pensare ad altrettanta sciatteria nella sostanza, cioè nel prodotto.

  • Federica Pastabites

    (24 novembre 2015 - 16:17)

    Ma tanto il melegatti chi se lo mangia? per carita’.

  • alex

    (25 novembre 2015 - 17:21)

    Chissenefrega stiamo parlando del nulla…!!!con tutti i panettoni ottimi che abbiamo dalle ns parti me ne frego della melegatti e dei suoi ridicoli spot!!!!!!

I commenti sono chiusi.