Presentate a Bari le guide edite da Tirsomedia

Letture: 185
Palazzo Fizzarotti
Palazzo Fizzarotti

di Andrea De Palma

Presentate il martedì 15 dicembre a Bari le guide edite da Tirsomedia “La Puglia è Servita” (20a edizione) e “VinidiPuglia” (3a edizione) Premiate presso Palazzo Fizzarotti le migliori strutture e cantine 2015.

Palazzo Fizzarotti diventa per un giorno il palcoscenico per la presentazione delle guide della Tirsomedia di Vittoria Cisonno.

Un lavoro instancabile di comunicazione e valorizzazione dell’immagine e dei prodotti agroalimentari, ma soprattutto del vino, svolto instancabilmente da Vittoria sia con il movimento del turismo del vino, sia con tutto il materiale di comunicazione prodotto. Un impegno immutato e professionalmente svolto durante tutte le amministrazioni regionali pugliesi che si sono succedute.

Ma torniamo su Palazzo Fizzarotti (datato 1858) , che come me, molti baresi non conoscono perché aperto solo in occasione di sfilate ed eventi di vario genere.

Fu acquistato e ristrutturato all’inizio del 900 dal banchiere Emanuele Fizzarotti, originario di Lecce, che incaricò due architetti di ristrutturarlo, Augusto Corradini e Ettore Bernich. Sono vari gli stili che si alternano, dal gotico veneziano a quello romanico e arabo», per un effetto davvero strabiliante. Le poche foto che vi allego non rendono la magnificenza dei decori e, per tutto il tempo non ho fatto altro che girare con gli occhi rivolti all’insù, e con un bicchiere in mano sempre più vuoto. Non mi dilungo in analisi dettagliate del palazzo, perché non mi competono, ma invito gli appassionati di arte ad approfondire la ricerca e se riuscite andate a vederlo…

Ma torniamo alla serata, che hanno visto le sale affollate di appassionati di vino e di ristorazione, produttori di vini e grandi chef che si sono avvicendati nel ritirare gli ambitissimi riconoscimenti, ma in queste iniziative è tutto il mondo del vino e della ristorazione pugliese che viene premiato e a cui va un grande riconoscimento di crescita costante.

un momento della presentazione delle guide Tirsomedia a  Palazzo Fizzarotti
un momento della presentazione delle guide Tirsomedia a Palazzo Fizzarotti

Vi confermo che l’immagine della Puglia del vino e della sua ristorazione stanno avendo un nuovo rinascimento, segnato da tanta qualità e ritrovata territorialità, sia nella ricerca e valorizzazione dei vitigni autoctoni nel vino che, di ricette e valorizzazione dei prodotti tipici nella ristorazione.

E di questo dobbiamo qualcosa anche alle tante persone come Vittoria che negli anni hanno saputo ben sposare la comunicazione efficace all’imprenditoria sana.

Palazzo Fizzarotti, lampadario in sala
Palazzo Fizzarotti, lampadario in sala

Per un approfondimento vi allego un sunto dettagliato del comunicato stampa della Tirsomedia a cura di Angelo di Cugno, dei vini e ristoratori premiati.

Ad animare la serata la frizzante conduzione di Antonio Stornaiolo, affiancato dal curatore editoriale Vittoria Cisonno nel raccontare la storia, gli aneddoti e le peculiarità delle due guide.

E la gastronomia è protagonista anche nel raccontare i cinque territori vinicoli della guida VinidiPuglia, 184 pagine per 121 aziende recensite e oltre 350 etichette per raccontare i vini di Puglia sia da vitigni autoctoni – Negroamaro, Primitivo, Nero di Troia – che da varietà meno note ma di altrettanto interesse enologico. Segnalati 47 vini inserite nella categoria de “I Premiati”, i vini che sono stati particolarmente apprezzati durante le degustazioni condotte da rappresentanti di AIS, ONAV, AssoEnologi e ristoratori e premiati durante la serata.

Palazzo Fizzarotti, un dettaglio dell'interno
Palazzo Fizzarotti, un dettaglio dell’interno

Nonostante l’età “La Puglia è Servita” resta attenta ai nuovi trend, e anzi quest’anno si è presentata con una novità: la nuova categoria premiata per “Addetto di sala emergente”, per dare risalto e importanza a questa fondamentale figura di collegamento fra la clientela e il territorio, incaricata di raccontare la tradizione e la cultura enogastronomica che stanno dietro a ciascun piatto in tavola.

Palazzo Fizzarotti, il soffitto
Palazzo Fizzarotti, il soffitto

Per la prima edizione il Premio è stato assegnato a Roberto Sgarra del ristorante “Umami” di Andria. Consegnati anche gli storici premi “La Puglia è Servita” alle strutture che si sono distinte nella loro categoria durante il 2015: miglior Ristomare a “Le Antiche Sere” di Lesina; premio sezione Ristoranti “Ristorante da Fabio” di Zollino (Le); per la sezione trattorie premio a “Chez Jo” di Bari; per la categoria Fornelli premiato “Atelier della Carne” Laterza (Ta); miglior Vineria “Officina del Vino“ di Trani. Nella sezione Masserie, premio a “Masseria Celentano” di San Severo (Fg); per i B&B premio a “Leonardo Trulli Resort” di Locorotondo (Ba); come miglior Dimora premiata “La Locanda del Carrubbo” di Mattinata (Fg). Infine migliore “chef emergente” a Stefano Di Gennaro chef della cucina e patron, insieme ai suoi due fratelli, del Ristorante Quintessenza di Trani; miglior carta dei vini quella del ristorante Due Camini di Savelletri di Fasano (Br), e premio alla carriera ad Angelo Sabatelli, chef del suo dell’omonimo ristorante a Monopoli (Ba).

Palazzo Fizzarotti
Palazzo Fizzarotti

E la festa si protrae per Gianluca Tesse, a cui il 20 ha portato fortuna: è stato lui infatti a pescare il numero vincente aggiudicandosi un weekend presso Masseria Casina dei Preti a Conversano (Ba), una location importante per la storia di Tirsomedia perchè ha ospitato i primi compleanni della guida.

________________

I vini Premiati

“I PREMIATI”

CATEGORIA BOLLICINE
Daunia: d`Araprì – “La Dama Forestiera” di d’Araprì

CATEGORIA VINI BIANCHI

Daunia: Masseria nel Sole – “Dedicato” Daunia igp 2014

Bassa Murgia e Valle d’Itria: Cardone – “Il Castillo” Locorotondo dop 2014

Magna Grecia: Felline Fiano Salento igp 2014 | Vetrere – Crè Salento Bianco igp 2014

CATEGORIA VINI ROSATI

Daunia: Duca D’Ascoli – “Rosa del Duca” Tavoliere delle Puglie dop 2014 | La Marchesa

“Il Melograno” Daunia Rosato igt 2014

Bassa Murgia e Valle d’Itria: Pietraventosa – “EstRosa” Murgia igp 2014

Salento: Cantele – “Rohesia” Salento igt 2014 | De Falco – Salento Rosato igp 2014 | Leone De Castris – “Five Roses Anniversario” Salento Rosato igt 2014 | Marulli – Tenuta Paraida Copertino dop 2014 | Severino Garofano – “Girofle Rosè” Negroamaro Salento igp 2014

CATEGORIA VINI ROSSI

Daunia: Alberto Longo – Cacc’e Mmitte di Lucera dop 2013 | Paglione – “Perazzelle” Cacc’e Mmitte di Lucera doc 2013 | Paradiso – “Posta Piana” Nero di Troia Puglia igp 2013 Torre Quarto – “Bottaccia” Nero di Troia Tavoliere dop 2012

Alta Murgia: Cantina Coop. Della Riforma Fondiaria Grifo – “Augustale” Castel del Monte Nero di Troia Riserva docg 2012 | Rivera “Puer Apuliae” Nero di Troia Castel del Monte doc 2010 | Santa Lucia – “Riserva 0,618” Castel del Monte Rosso doc 2008 | Tormaresca – “Trentangeli” Castel del Monte Rosso doc 2012 | Torrevento – “Vigna Pedale” Castel del Monte Riserva Nero di Troia Rosso docg 2012

Bassa Murgia e Valle d’Itria: Albea – “Sol” Puglia igp 2012 | Centovignali – “Indellicato” Primitivo Gioia del Colle dop 2011 | Ferri – “Ad Mira” Puglia Rosso igp 2009 | Tenute Chiaromonte – “Muro Sant’Angelo Contrada Barbatto” Gioia del Colle doc 2012

Magna Grecia: Antica Masseria Jorche – “Soltema” Primitivo Salento igp 2012 | Cantina Sociale di Lizzano – “Macchia” Primitivo di Manduria dop 2011 | Cerfeda Dell’Elba – “Masseria Vecchia” Primitivo di Manduria dop 2013 | Ognissole – “Essentia Loci” Primitivo di Manduria dop 2013 | San Marzano – “Collezione Cinquanta” Vino Rosso d’Italia | Soloperto – “Centofuochi” Primitivo di Manduria dop 2012 | Varvaglione Vigne & Vini – “Papale Oro” Primitivo di Manduria dop 2013

Salento: Apollonio – Divoto Copertino Riserva Rosso dop 2011 | Cantina Moros – “Moros” Salice Salentino Riserva dop 2012 | Carvinea – Primitivo Salento Rosso igt 2013 | Castel di Salve – “Cento su Cento” Primitivo Salento igt 2012 | Castello Monaci – “Artas” Primitivo Salento igp 2013 | Conti Zecca – “Terra Conti Zecca” Salento Rosso igt 2012 | Cosimo Taurino – “Notarpanaro” Negroamaro Salento Rosso igp 2008 | Due Palme – “Ettamiano Riserva” Primitivo di Manduria dop 2011 | Paolo Leo – “Fiore di Vigna” Salento igt 2013 | Schola Sarmenti – “Nauna” Salento igt 2012 | Valle dell’Asso – “Piromàfo” Salento igp 2010 Vinicola Mediterranea – “Febo” Salento igp 2014

CATEGORIA VINI DOLCI

Alta Murgia: Villa Schinosa – Moscato di Trani dop 2012

Magna Grecia: Mille Una – “Genius” Primitivo Passito Salento igt 2006

 

G U I D A

L A P U G L I A E’ S E R V I T A

“I PREMI”

Sezione Ristomare

“Le Antiche Sere” | Lesina (Fg)

 

Sezione Ristoranti

“Ristorante da Fabio” | Zollino (Le)

 

Sezione Trattorie

“Chez Jo” | Bari

 

Sezione Fornelli

“Atelier della Carne” | Laterza (Ta)

 

Sezione Vinerie

“Officina del Vino“ | Trani

 

Sezione Masserie

“Masseria Celentano” | San Severo (Fg)

 

Sezione Bed & Breakfast

“Leonardo Trulli Resort” | Locorotondo (Ba)

 

Sezione Dimore

“La Locanda del Carrubo” | Mattinata (Fg)

 

Premio alla Carriera

Angelo Sabatelli | ristorante Angelo Sabatelli – Monopoli (Ba)

 

Premio migliore “Chef Emergente”

Stefano Di Gennaro | Ristorante Quintessenza – Trani

 

Premio “Addetto di Sala Emergente”

Roberto Sgarra | ristorante Umami – Andria

 

Premio miglior “Carta dei Vini”

“Due Camini” | Fasano – Savelletri (Br)