Presentate a Taranto le guide Pro Papilla e Radici Wines

Letture: 105
i sommelier

Annunciate interessanti migliorie del format del salone del vino “Radici del Sud 2014” in linea con l’evoluzione del mercato dell’autoctono meridionale

Alla presenza di qualificati esperti del settore fra produttori di olio e di vino, rappresentanti delle associazioni di categoria, ristoratori, chef, maestri pizzaioli, giornalisti, addetti ai lavori e amministratori pubblici si è appena svolta la quinta edizione di RWE, l’evento realizzato grazie al contributo dell’Assessorato regionale alle Politiche agricole, dall’associazione ProPapilla per presentare le guide enogastronomiche da essa curate e per proporre importanti spunti di riflessione per la promozione del territorio regionale e delle sue ricchezze. Nella pomeridiana conferenza tenutasi presso il Relais Histò di Taranto di pari passo all’illustrazione dei criteri di valutazione seguiti e delle peculiarità delle nuove edizioni 2014 delle guide regionali Pizzaviaggando (pizzerie) e Dolceguida (ristoranti/osterie) sono stati presentati all’attenzione del pubblico e proposti alla discussione temi inerenti il rispetto del territorio, della qualità delle materie prime utilizzate, della salute e della soddisfazione del consumatore da attuarsi attraverso una cucina che tenga presente le tradizioni locali ma che sia in continua evoluzione e capace di interpretare in chiave moderna l’evolversi del gusto.

la sala

In occasione della successiva presentazione della guida Radici Wines 2014 sono state anticipate alcune delle novità che in parte trasformeranno il prossimo evento Radici del Sud per adattarlo alle nuove e diverse esigenze nate dal gran numero delle aziende partecipanti da tutto il Sud Italia e dalla necessità di rispondere in modo ancora più puntuale ai bisogni di un mercato, quello dei vini da vitigno autoctono, in continua espansione ed affermazione.

il gruppo

Fra le altre considerata come prioritaria dagli organizzatori la presenza di un maggior numero di ospiti stranieri dai paesi indicati dagli stessi produttori (paesi BRIC, USA, Germania, Svizzera, Austria, Paesi dell’Est) come i più affidabili e promettenti e una formula che consenta loro di allacciare un contatto più profondo con le aziende vinicole e i territori dove nascono i vini. Sono stati poi premiati la pizzeria e la pizza (qui l’elenco), il maitre, l’enoteca, il ristorante tipico, lo chef emergente e il ristorante considerati, secondo le valutazione delle guide Pizzaviaggiando e Dolceguida, al top nelle loro categorie.

A sinistra NIcola Campanile

 

gli chef

La serata   infine ha
avuto un epilogo
di rara statura grazie allo straordinario connubio di talenti e capacità tecniche messi in campo Ippazio Turco – Fernando Giannuzzi (Lemì-Tricase / Barrique – Martano), Leonardo Vescera – Nazario Biscotti (Il Capriccio – Vieste / Antiche Sere – Lesina),Felice Sgarra – Giovanni Fucci (Umami – Andria / Imperiale – Andria), Agostino Bartoli – Mirko Sardella (Gatto Rosso / Le Vecchie Cantine – Taranto) che insieme hanno sfornato: la Pizza di semola locale (varietà Simeto), fior di latte, foglie di papavero selvatico, sorbetto di olive fresche, pomodoro “pennulo” arrostito al profumo di carrubo, la pizza con sgombro affumicato agli agrumi con salicornia e caprino, la pizza al kamut, velata di passata di pomodoro, stracciatella andriese, cime di rape stufate, pomodorino candito, aceto di lampone, Pizza di grano arso, ricciola affumicata, scamorza affumicata con battuto di aromi della Macchia, originali quanto gustose pizze dai sapori e fragranze mediterranee utilizzando esclusivamente ingredienti di eccelsa qualità e freschezza reperiti per lo più a km 0.

 

Radici Wines
Associazione Propapilla Wine & Food
Via Bovio, 20
70100 – Bari
mob. +39.346.4076012
www.ivinidiradici.com
www.radiciwines.com
info@ivinidiradici.com