Primitivo di Manduria dolce naturale 2011 Attanasio

Letture: 55
Primitivo di Manduria Dolce Naturale
Primitivo di Manduria Dolce Naturale 2011

Uva: primitivo
Fascia di prezzo: da 20 a 25 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

La Puglia ti accoglie e ti coccola con la materia prima, la precisione e la laboriosità dei suoi produttori, il richiamo continuo alla simbologia ancestrale del Sud purtroppo andato perduto nell’are aurbanizzata della Campania.
Uno dei suoi simboli è il Primitivo di Manduria, il rosso dei capasoni, degli alberelli, alcolico, colorato, definitivo, che negli ultimi anni ha messo la freccia superando tutti i suoi diretti competitor al Sud. Il miglioramento della vinificazione, l’emergere di personaggi e di etichette di cui la Puglia ha sete e bisogno disperato, ha trasformato questo rosso in una opportunità, sancita dal riconoscimento dei poteri erga omnes al Consorzio che opera in un territorio che impiega undicimila addetti e produce un valore commerciale fatturato di quasi 500 milioni di euro.
Di fronte a questi numeri le duemila bottiglie del passito di Primitivo Di Manduria Dolce Naturale prodotto da Lucca Attanasio, chiocciola della guida Slow Wine fanno tenerezza. Ma vi assicuro che una volta bevuto non ne potrete fare a meno a fine pasto, qualunque sia il vino finito nel bicchiere in precedenza.
Un vino che riflette l’essenza stessa del Primitivo ricordando, con la sua dolcezza non stucchevole e bilanciata da una verve acida corroborante, il palato contadino del Sud. E al tempo stesso un Primitivo da spendere anche sulla cucina agrodolce, su tante preparazioni di carne e di pasta, oppure sulla stratosferica melanzana arrostita e ricoperta da uno strato di ricotta ghiacciata di Angelo Sabatelli, indiscusso leader della gastronomia pugliese in questo momento. Proviamo qui la 2011, più snella della 2012 premiata con il Vino Slow, al termine di una giornata pugliese che ci ha ricaricato restituendoci la voglia di un viaggio che non sia trasferimento. Non potete dire di conoscere il vino italiano se non avete mai sorseggiato questo Primitivo compagno di vita e di amore per la terra.

Sede a Manduria, strada per Oria 13. Tel. 099.973721 www.primitivo-attanasio.com. Ettari 8 di proprietà. Bottiglie prodotte: 18.000. Vitigni: primitivo

Un commento

  • Gianpiero

    (10 marzo 2016 - 20:01)

    ho provato le precedenti annate…che dire….straordinario….”da meditazione”

I commenti sono chiusi.