Proteino: il tortino che voleva essere un arancino

11/4/2017 675

Proteino - il tortino che voleva essere un arancino
Proteino – il tortino che voleva essere un arancino

Proteino, perchè? Questo piatto nasce con quasi tutti gli ingredienti dell’arancino di riso siciliano, ad eccezione di quello “principe” che è il riso. E siccome ho usato della pasta di semola di grano duro, che ha un contenuto proteico maggiore del riso, ecco perchè “proteino”.

su www.mysocialrecipe.com

 

Proteino: il tortino che voleva essere un arancino

Ricetta di Daniele Di Ruocco

  • 0.0/5Vota questa ricetta

Ingredienti per Per 6 persone persone

  • Per la pasta
  • 250 g di Pasta Rosmarino
  • n. 2 uova
  • 20 g di Parmigiano Reggiano
  • 1/2 cucchiaino di curcuma
  • pepe q.b.
  • sale q.b.
  • Per il ripieno
  • n. 1 barattolo da 400 g di pomodori
  • 50 g di piselli
  • 30 g di speck a cubetti (o carne macinata)
  • 50 g di Provolone del Monaco
  • olio e.v.o. q.b.
  • sale q.b.
  • cipolla q.b.
  • Prodotti utilizzati
  • Rosmarino Pastificio Di Martino, Pomodoro Pendolino DAMA Quisisana, Provolone del Monaco DOP

Preparazione

Iniziare con la cottura della pasta, in abbondante acqua salata ad ebollizione, far cuocere per circa 8 minuti, successivamente scolare e lasciar raffreddare in una capiente ciotola. Una volta raffreddata la pasta, in un altro contenitore rompere le 2 uova, aggiungere il parmigiano, il pepe e la curcuma precedentemente stemperata in poca acqua. Lavorare il tutto e poi incorporarlo nella pasta.
A questo punto si può preparare il ripieno, soffriggendo dell'olio e.v.o. con della cipolla sminuzzata, successivamente eliminare le bucce dei pomodori al passaverdure e versarli in pentola.
Dopo alcuni minuti si inseriscono anche i piselli e lo speck (o carne) a cubetti. Regolare di sale e lasciar cuocere finchè non diventerà denso.
Una volta pronto, si procede ungendo le formine con l'olio e successivamente con del pan grattato.
Si versa a questo punto circa metà della pasta, il sugo e il Provolone del Monaco grattugiato.
Infine chiudere con altra pasta, dell'altro pan grattato e un giro di olio e.v.o.
Mettere in forno pre-riscaldato a 200°c per circa 20 minuti e poi sformare nel piatto di portata.