Ripieno al soffritto di Sorbillo: ricetta più votata alla Prova del Cuoco

Letture: 142
Ripieno al soffritto Sorbillo
Ripieno al soffritto Sorbillo

Ripieno con il soffritto di Gino Sorbillo: primo alla Prova del Cuoco. Si sa che Sorbillo è imbattibile nel mobilitare i fan, nel 2014 ha stravinto il campionato della pizza sul Mattino.

Tra le ricette più votate dai telespettatori c’è il suo incredibile calzone alias ripieno di soffritto.

Ripieno al soffritto, prova del cuoco gino sorbillo
Ripieno al soffritto, prova del cuoco gino sorbillo

__________
Ecco la ricetta
__________

Per l’impasto: 150 g di acqua, 250 g di farina 00, 8 g di sale, 1 g di lievito di birra fresco

Per la farcitura: 250 g di provola affumicata, 400 g di soffritto napoletano, olio evo

Per il soffritto. 2 kg di frattaglie di maiale (cuore, milza, polmone, trachea),  200 gr di concentrato di pomodoro,  30 gr di salsa di pomodoro,  100 gr di strutto,  peperoncino forte,  rosmarino
1 foglia di alloro,  1 cucchiaio di olio,  ½ bicchiere di vino rosso
sale

Gino alla Prova del Cuoco
Gino alla Prova del Cuoco

Procedimento per il soffritto
Tagliate a pezzettini le frattaglie, lavatele accuratamente e mettele per un paio di ore in un recipiente d’acqua, cambiandola ogni tanto . Quando il sangue sarà completamente sparito, colate ed asciugate i pezzettini. In una pentola molto ampia mettete lo strutto ed il cucchiaio d’olio ed unite i pezzettini di carne.  Quando il liquido sarà assorbito, aggiungete il vino e fate evaporare. Infine aggiungete il concentrato di pomodoro, la salsa di pomodoro diluita in un po’ d’acqua calda, la foglia di alloro, il rosmarino ed il peperoncino e qualche bicchiere d’acqua.  Lasciate cuocere per qualche ora alla fine dosate il sale.
Per il calzone, sciogliamo il lievito nell’acqua; mettiamo la farina e mescoliamo; uniamo il sale e portiamo a termine l’impasto, formando dei panetti da 150-200 g.

Lasciamo riposare, quindi lievitare per lungo tempo. Stendiamo i panetti; mettiamo al centro la provola tritata grossolanamente, un po’ di soffritto e richiudiamo, dando la forma di un classico calzone.

Sigilliamo bene i bordi, addirittura con dei pugni. Mettiamo in una teglia rotonda due calzoni; spennelliamo la parte superiore con del soffritto che abbiamo reso fluido scaldandolo in padella. Inforniamo per 15 minuti a 250°.

Insomma, il ripieno al soffritto è sicuramente impegnativo, ma impagabile. Per questo è stato votato alla Prova del Cuoco!

 

Un commento

  • giuseppe tassone

    (12 gennaio 2016 - 21:50)

    Nel vero soffritto tradizionale si usa la salsa di peperoni forte ancora in vendita nei negozi”baccajuolo”,ancora presenti in diversi quartieri cittadini.

I commenti sono chiusi.