Public House, il pub extra ordinario a Caserta

Letture: 457
Public House,
Public House,

di Antonella Amodio

Varcare la soglia di ingresso del Public House è sentire, vedere e gustare un sogno divenuto realtà’, realizzato con ambizione e determinazione. Ornella Buzzone chef e blogger, nipote d’arte – sua nonna, a cui si ispira, gestiva una storica locanda casertana – é cresciuta tra fornelli, pasta fatta in casa, ricette della tradizione tramandate e gusto per le cose buone, tanto da aver naturalmente il palato fine.

Public House,
Public House,

La creatività e la capacità innata di cucinare la spingono ad aprire il suo locale nel centro storico di Caserta, a pochissimi passi dalla Reggia, insieme all’ecclettico Tullio Diglio, esperto in cottura delle carni e Gianni Santoro, originale padrone di casa, appassionato di birre e dedito a riceve gli ospiti con garbo e simpatia. Il Public House Burger Gourmet grazie alla sinergia dei tre, in breve tempo diviene un punto di riferimento per mangiare un panino ad arte, preparato con materie prime di qualità ed esaltato nel sapore da ogni singolo prodotto.

Public House,
Public House,

La proposta va dal classico American Burger servito con patate fritte, al mitico Club Sandwich, arricchito anche della varante al salmone, lime ed avocado, fino all’offerta del panino Veggie; ce n’è per tutti i gusti ed il menù ruota intorno a prodotti di stagione, tant’è che è sempre ricco di novità.

Public House,
Public House,

La ricerca della perfezione e del confronto sono il motore del Public House, così da spingere Ornella a realizzare la collaborazione con chef stellati, dando vita al progetto “Panino stellare“, dove la creazione del panino avviene a quattro mani, con talenti campani che con-vivono con le stelle ( Michelin ) come eccelso riconoscimento del proprio lavoro.

Public House,
Public House,

Tra i partecipanti vi è Domenico Iavarone con il panino capolavoro Terra Mia, dove la scelta degli ingredienti comunica amore e rispetto per le tradizioni del luogo, cosi’ che il maiale nero, la mostarda di limoni, la ricotta di bufala e le fave diventano elementi indispensabili per l’esperienza sensoriale.

Public House,
Public House,

In questo periodo è invece possibile mangiare il Mozzapane, panino ideato con la talentuosa Rosanna Marziale e tra gli ingredienti – oltre alla carne chianina – non poteva mancare la sfoglia di mozzarella, che crea una combinazione perfetta con i fiocchi di crema di ricotta e basilico, con le melanzane, il pesto di basilico fresco e la crema di datterini arrostiti. Favoloso.

Public House,
Public House,

Questo e molto altro è il Public House, un’officina di sapori sempre al lavoro, dove è possibile non solo mangiare straordinari panini, ma anche bere un drink, una birra o un bicchiere di vino, e rimanere ad ascoltare buona musica con il sottofondo dei profumi della cucina.

 

Costo media: 15,00 €

Sempre aperto

Via Gasparri, 30 Caserta

www.fattoincasaepiubuono.it

Un commento

  • Rosa

    (3 giugno 2016 - 18:42)

    Bella segnalazione.

I commenti sono chiusi.