Radici Wines seleziona il miglior vino bianco per la mozzarella di bufala campana

Letture: 89

MERCOLEDI’ 22 E VENERDI’ 24 FEBBRAIO

 LA MOZZARELLA DI BUFALA CAMPANA CERCA MARITO…!
RADICI SI PREOCCUPA DI SELEZIONARE I PRETENDENTI E INVITA A NOZZE I PALATI PIU’SOFISTICATI

Un vero e proprio torneo da giocarsi nelle regioni del Sud stabilirà quale tra i vini bianchi da vitigno autoctono presenta le caratteristiche più idonee ad accompagnare la degustazione della celebre pietanza.

Radici Wines in collaborazione col Consorzio della Bufala Campana organizza in Puglia due ghiotte serate che attraverso una mirata degustazione/cena valuteranno quale tra i 12 vini bianchi presi in esame avrà accesso alla fase finale dove si confronteranno i vini promossi con analogo criterio, nelle altre regioni del Sud Italia.

Scopo della singolare sfida, trovare quale tra i pregevoli candidati abbia maggior propensione all’abbinamento col mitico latticino.
Gli scenari della selezione pugliese sono di grande levatura, mercoledì 22 febbraio il Dona Flor di Bari e venerdì 24 Masseria Bàrbera di MinervinoMurge ospiteranno la simpatica gara mettendole al servizio comprovate competenze e indiscusso talento.

Ognuna delle due serate avrà inizio alle ore 20 proprio col wine tasting “SELEZIONE DEL MIGLIOR VINO BIANCO DA VITIGNO AUTOCTONO ABBINATO ALLA BUFALA CAMPANA” a seguito del quale una giuria composta da sei assaggiatori, decreterà il vino vincitore. Alle ore 21 è prevista la cena “LA BUFALA CAMPANA TRA ORTI E PORTI DI PUGLIA” in cui la pregiata mozzarella sarà declinata in numerose squisite versioni sia di terra che di mare.

3 commenti

  • Lello Tornatore

    (20 febbraio 2012 - 18:02)

    Nicola, io ci vedrei bene un buon Fiano di…ops…Minutolo, tu che dici? ;-))

  • gaspare

    (21 febbraio 2012 - 22:19)

    un roooossoo

  • Nicola Campanile

    (22 febbraio 2012 - 14:47)

    Non so se sarà, minutolo, bombino, malvasia, Fiano, Greco o Falanghina di certo sarà un bianco…visto che il tema è il vino bianco. Altrimenti tra rosati, bollicine pugliesi e qualche rosso della murgia avremmo osato anche noi. Comunque Lello stai tranquillo che piano piano con i vini di Puglia in Irpinia ci arriviamo…
    Come si dice: il tempo è galantuomo ;))

I commenti sono chiusi.