Raffaela Amato e le Mezzelune farcite con salsa di noci e colatura di alici

12/12/2016 1.6 MILA
Raffaela Amato al momento della premiazione
Raffaela Amato al momento della premiazione

di Francesca Faratro

Tradizione, genuinità e tanto cuore: sono state queste le caratteristiche che hanno portato al trionfo Raffaela Amato, la massaia di Tramonti, vincitrice del concorso gastronomico “Ezio Falcone” , organizzato a Cetara durante i giorni della Festa della Colatura di Alici .

 La giuria ed i concorrenti
La giuria ed i concorrenti

Cuoca del “Tintore”, l’home restaurant di Tramonti, del quale vi abbiamo parlato,  Raffaela ha proposto delle mezzelune farcite e condite con salsa di noci e colatura di alici, una ricetta rivisitata del classico spaghetto, sostituito da una pasta fresca ripiena per poter diventare il piatto delle feste, con un abbinamento azzardato ma perfetto che richiama il mare ed i monti.

 I piatti proposti dai concorrenti
I piatti proposti dai concorrenti

E’ stata una gara fra giornalisti, food blogger e massaie esperte ma Raffaela Amato ha avuto la meglio sugli altri presentando alla giuria un piatto che racchiudesse al suo interno i profumi, i sapori ed i saperi della Costa d’Amalfi, ispirato alle “quattro stagioni”, tema scelto per questa edizione dall’assessore Angela Speranza del comune di Cetara, organizzatrice dell’evento.

Le fasi della preparazione in cucina
Le fasi della preparazione in cucina

L’interno della mezzaluna è fatto di salsiccia, besciamella, zucca, funghi porcini mentre il sugo di condimento è  composto da frutta secca e colatura di alici, come tradizione vuole.

Le mezzelune di Raffaela Amato
Le mezzelune di Raffaela Amato

La vittoria è stata del tutto inaspettata, un primo posto che Raffaela ha voluto dedicare non solo alla propria famiglia ma specialmente alla sua terra, Tramonti, un luogo che l’accompagna sempre assieme alla varietà di prodotti che ha a disposizione e che coltiva direttamente nel suo orto.

<<Vince con me tutta la mia famiglia, la quale mi segue in ogni mia battaglia, fra pentole e fornelli. Il piatto che ho presentato è frutto di un meticoloso studio fatto sui prodotti che rappresentano la Costa d’Amalfi abbinati fra loro secondo i segreti che Ezio Falcone ha avuto modo di trasmettermi negli anni, piccoli aneddoti che adotto ogni giorno in cucina. Mi ispiro ai di sapori semplici, adoperati con tecnica ed amore, prima di tutto!”>> ha dichiarato la vincitrice dopo il conseguimento del premio.

 La targa del primo premio in ceramica
La targa del primo premio in ceramica

Raffaela ci ha svelato la sua ricetta, passo a passo, da preparare a casa, magari in occasione delle festività natalizie, per diventare, come lei,  campioni ai fornelli utilizzando prodotti semplici e di qualità.

“Mezzelune farcite con salsa di noci e colatura di alici”

INGREDIENTI (per 6 persone)

  • 500 gr. Pasta fresca all’uovo
  • 150 gr. Zucca
  • 100 gr. Salsiccia
  • 20 gr. Funghi porcini
  • 100 gr. Besciamella
  • 1 cucchiaio Parmigiano
  • Cipolla
  • b. Pepe bianco

Per la salsa:

  • Aglio
  • Olio evo
  • 10 Noci
  • 10 gr. Pinoli
  • Colatura di alici (1 cucchiaio per ogni porzione)
  • Limone grattugiato

Procedimento

  • Preparare la pasta fresca con farina e uova e lasciarla riposare per qualche ora.
  • Soffriggere l’olio con la cipolla, unirvi la zucca poi la salsiccia ed i funghi. Unire al composto la besciamella, il parmigiano ed il pepe.
  • Comporre le mezzelune farcendole con il ripieno precedentemente ottenuto.
  • Per il condimento, soffriggere aglio, olio, prezzemolo e la frutta secca tritata.
  • A parte, ottenere un composto a freddo con colatura di alici ed olio.
  • Cuocere le mezzelune ed unirle al soffritto. Qualche minuto prima di ultimare la cottura, aggiungervi il condimento di colatura precedentemente preparato, arricchendo il piatto con una grattugiata di limone.