Raffaele Vitale lascia Casa del Nonno 13

Letture: 508
Raffaele Vitale
Raffaele Vitale

Raffaele Vitale lascia Casa del Nonno 13. Come tutti i grandi, lascia le sue creature all’apice del successo. Lo aveva fatto con Terrasanta, lo ripete oggi lasciando in eredità un locale stellato e un bistrot che cammina alla grande nel cuore di Salerno e che potrà essere replicabile in un prossimo futuro. Il bravo architetto chef ha ceduto le sue quote alla società Enotria.

Quali i motivi di questa scelta? Saputa la notizia abbiamo chiesto direttamente a Raffaele i motivi. “Nessuna rottura con i soci che anzi ringrazio per la bellissima esperienza fatta insieme. E’ una questione personale, arriva un momento di fare qualcosa di diverso quando si sente che oltre un certo livello non si può superare. Questi anni sono stati magnifici, abbiamo avuto tante soddisfazioni, siamo arrivati al massimo. Adesso devo lasciare spazio alla mia voglia di creare nuovi concept. Sono un architetto prestato alla cucina, ora torno al mio mestiere senza dimenticare il food”.

Ma cambierà qualcosa a Casa del Nonno 13 e 13 a Salerno? Assolutamente no, per i clienti tutto continua come prima.

2 commenti

  • Mondelli Francesco

    (28 settembre 2015 - 17:21)

    Che abbia fiutato il cambiamento e cioè che gli italiani,stanchi di mangiarsi i risparmi al bar o al ristorante, abbiano voglia di ritornare all’antica passione per il mattone!Stupidate a parte Augurissimi a Raffaele per la nuova avventura in cui, di sicuro ,metterà tutte le sue energie e capacità .FM.

  • Luigi Sasso

    (29 settembre 2015 - 17:32)

    Il maestro restera’ per sempre nel mio cuore e di tutti quelli che hanno avuto la fortuna di essere suoi discepoli

I commenti sono chiusi.