Raviolo al Kiros con caciottina canestrata | Lo Stuzzichino

Letture: 87
Raviolo

Una bella ricetta che sa di sole dalla Penisola Sorrentina.

PER LA PASTA:

1 KG. Di farina
5 uova intere
200 g di latte
Sale

PER IL RIPIENO:

300 g di ricotta
500 g di treccia fresca (meglio ancora fiordilatte)
50 g Parmigiano
1 uovo intero e un pizzico di basilico
sale e pepe

Per l’impasto: disporre la farina a fontana, rompervi al centro le uova, aggiungere il latte e il sale e impastare il tutto lavorando fino a ottenere una pasta liscia e omogenea; lasciare riposare per mezz’ora.

Stendere una sfoglia con la metà della pasta, disporla su un tavolo e spennellarla con l’uovo; con un sacchetto di pasticciere farvi cadere dei ciuffetti di ripieno. Completata quest’operazione, stendere l’altra metà della pasta e ricoprire con essa la sfoglia contenente il ripieno.

Infine servire i ravioli con questa straordinaria salsa di pomodoro San Marzano Kiros padellati serviti caldi con un ciuffetto di basilico e una grattugiata di caciottina sorrentina.

 

Questa ricetta è di Mimmo De Gregorio del ristorante Lo Stuzzichino di Sant’Agata sui due Golfi