La pizza più lunga del mondo, Napoli pronta al record

Letture: 182
Record della pizza più lunga del mondo a Napoli.
Record della pizza più lunga del mondo a Napoli: preparativi a via Caracciolo

Record della pizza più lunga del mondo a Napoli. Domani a  dalle 9.00 alle 20.00 si cercherà di raggiungere un nuovo record del mondo con una pizza napoletana lunga 2 chilometri!

 

Alla manifestazione, ideata e promossa da Pizza Village, con il Patrocinio del Comune di Napoli e della Fondazione Univerde ed in collaborazione con l’Associazione Pizzaiuoli Napoletani, parteciperanno oltre 250 pizzaioli italiani e stranieri che con la loro professionalità hanno saputo interpretare la cultura e l’Arte dei Pizzaiuoli Napoletani.

 

Dal Consolato Americano fino al Castel dell’Ovo l’Unione fa la pizza celebrerà la fratellanza e l’unione tra i popoli attraverso il prodotto gastronomico italiano più famoso ed esportato al mondo. Grazie alle mani sapienti i Maestri pizzaiuoli prepareranno una pizza napoletana, seguendo il disciplinare STG, lunga 2 km e larga 50 cm, solo con ingredienti campani DOC: 2000 kg di farina (l’unica al mondo certificata STG), 1600 kg di pomodoro, 2000 kg di fiordilatte, 200 litri di olio e 30 kg di basilico.

 

Record della pizza più lunga del mondo a Napoli. La pizza, cotta in 5 forni a legna, ognuno dei quali rappresenta un continente,s arà sottoposta all’approvazione, verifica e certificazione del Comitato del Guinness World Record che seguirà ogni passaggio dall’impasto, alla stesura nelle speciali teglie traforate, fino a cottura ultimata.

 

Al termine della performance, la pizza sarà offerta ai presenti e donata all’Associazione Camper Onlus, che da più di 15 anni si occupa di offrire servizi per l’integrazione a persone senza fissa dimora, a Croce Rossa Italiana e Comunità di Sant’Egidio. In serata le associazioni, si occuperanno di distribuire 400 mt. della pizza del record offrendo così un pasto caldo a chi ne ha bisogno.

 

A partire dalle 12.00, i partecipanti potranno anche firmare a sostegno della candidatura dell’Arte dei Pizzaiuoli Napoletani come Patrimonio dell’UNESCO. Un’iniziativa che ha preso il via in occasione dell’edizione 2014 del Pizza Village, grazie alla collaborazione di Alfonso Pecoraro Scanio e della Fondazione UniVerde con l’Associazione Pizzaiuoli Napoletani, Coldiretti ed il gruppo Rossopomodoro. Obiettivo dei promotori è valorizzare l’arte dei pizzaiuoli napoletani sostenendo sia la filiera agroalimentare campana sia la cultura e le tradizioni partenopee.
Record della pizza più lunga del mondo a Napoli.

Un commento

  • Giuseppe

    (15 maggio 2016 - 12:37)

    Il giorno?

I commenti sono chiusi.