Religione e gastronomia, due motivi per week end sul Gargano: mattinata da Padre Pio e pranzo presso la Tenuta Chianchito a San Giovanni Rotondo

Letture: 236
DA SINISTRA-GIUSEPPE E MASSIMO DI MAGGIO
GIUSEPPE E MASSIMO DI MAGGIO

di Andrea de Palma

Questo fine settimana decido di andare a trovare Padre Pio, lo faccio volentieri durate l’anno, non essendo previsti eventi particolari, avrei sicuramente trovato poca gente. Non nascondo una mia particolare devozione verso di lui, diventa quasi un’esigenza fisica, non necessariamente spirituale.

CHIESA MAGGIORE A SAN GIOVANNI
CHIESA MAGGIORE A SAN GIOVANNI

Passeggiare per i corridoi e gli ambienti del Convento, sembra quasi di incrociare il Santo e di poterci dialogare. Una sensazione appagante e rigenerante, che ti lascia una serenità interna, fonte di benessere.

Agriturismo Tenuta Chianchito
Agriturismo Tenuta Chianchito

Ma all’ora di pranzo mi precipito presso la Tenuta Chianchito, dove mi aspettano Massimo Di Maggio Lo chef e il Fratello Giuseppe, proprietari e gestori, di questo rilassante agriturismo.

Il turismo religioso è la tomba della buona ristorazione, ma vi basterà fare12 km per godere di una cucina semplice e godibile, ma non banale, a base di ingredienti prodotti dall’azienda agricola, sempre proprietà dei fratelli Di Maggio, come un orto sempre fornito, a rotazione stagionale; ma anche mandorle, olive e poi tanta frutta, e non mancano anche prodotti delle aziende sempre garganiche, come la mozzarella di Bufala del Caseificio Il Parco e tante altre prelibatezze –si, perché la zona di Manfredonia rientra nel territorio per la produzione della Mozzarella di Bufala Campana.

Un Agriturismo con la “A” maiuscola, con cinque camere, piscina scoperta e un esterno ricco di verde.

INGRESSO CAMERE TENUTA CHIANCHITO
INGRESSO CAMERE TENUTA CHIANCHITO

Massimo, il fratello chef, annovera una belle esperienze, che ha messo a frutto nella sua cucina; all’ingresso ci accoglie Giuseppe e poi passiamo nelle mani di Ilaria, futura moglie di Massimo.

Ilaria Lacci futura moglie di Massimo
Ilaria Lacci futura moglie di Massimo

Le foto che vi allego, sono esaustive di una serie di piatti a base di prodotti di stagionali, che ben interpretano la cucina del territorio.

Il consiglio è di lascar fare allo chef, vista la presenza di svariati piatti del giorno, che non sono riportati sul menu.

Per una panoramica gastronomica, vi basterà prendere i numerosi “antipasti” e poi passare ai primi piatti di pasta fresca fatti in casa, e fate in modo che vi rimanga del posto…, perché il dessert merita di essere assaggiato, semplice nella preparazione, ma dai sapori veri.

Non manca la carta dei vini, con un’offerta adeguata al lavoro di cucina, con molti vini pugliesi e qualche chicca nazionale.

Per tutto il pasto abbiamo bevuto un primitivo di Gioia del Colle La Marchesana di Polvanera, fresco e piacevolissimo. Un rosso senza tanti fronzoli che vuole solo farsi bere.

Primitivo Plvanera La Marchesana
Primitivo Plvanera La Marchesana

Per il conto non si superano i 30,00 euro (vini esclusi)

L'OTTIMO PANE A LIEVITO  MADRE
L’OTTIMO PANE A LIEVITO MADRE
  • Tortino divieto la e ricotta di bufala, ricordiamo che questa è zona di bufala campana
TORTINO DI BIETOLA E RICOTTA DI BUFATA
TORTINO DI BIETOLA E RICOTTA DI BUFATA
  • Zuppa di farro con legumi e pomodoro
ZUPPA DI FARRO E LEGUMI
ZUPPA DI FARRO E LEGUMI
  • Melanzana trifolata con rosmarino e melanzana con mozzarella e pecorino
MELANZANE CON PECORINO E MOZZARELLA E TRIFOLATE CON ROSMARINO
MELANZANE CON PECORINO E MOZZARELLA E TRIFOLATE CON ROSMARINO
  • Parmigiana di finocchi, frittata con Catalogna fresche e cicorie
FRITTATA DI CATALOGNA E FINOCCHI AL FORNO
FRITTATA DI CATALOGNA E FINOCCHI AL FORNO
  • Pancotto del Gargano con patate olive e verdure di campo e rape e naturalmente il pane
PANCOTTO GARGANICO
PANCOTTO GARGANICO
  • Orzo con pesto di basilico e mandorle tostato
  • Stracciatella di bufala con conflakes di rapa bianca
CIPS DI RAPA BIANCA CON BURRATA DI BUFALA
CIPS DI RAPA BIANCA CON BURRATA DI BUFALA
  • Foglie di bietola in pastelli salatini di favette con pecorino
FOGLIE DI BIETOLA IN PASTELLA
FOGLIE DI BIETOLA IN PASTELLA
  • Tagliere di formaggi con mozzarella di bufala, pecorino e caciocavallo podolico , miele e marmellata di uva, rigorosamente produzione propria
TAGLIERI CON CACIOCAVALLO PODOLICO, PECORINO, MILE E MARMELLATA DI UVA
TAGLIERI CON CACIOCAVALLO PODOLICO, PECORINO, MILE E MARMELLATA DI UVA
  • Lasagnetta integrali con asparagi cotivato capocollo e cacioricotta
LASAGNETTA INTEGRALICON ASPARAGI DI CAMPO E CACIORICOTTA
LASAGNETTA INTEGRALICON ASPARAGI DI CAMPO E CACIORICOTTA
  • Cavateli di grano arso, crema di peperoni e salsiccia e pomodorini fresco, e granella di pane mandorlato
CAVATELLI DI GRANO ARSO CON PEPERONI E SALSICCIA
CAVATELLI DI GRANO ARSO CON PEPERONI E SALSICCIA
  • Maccheroncino di Senatore Cappelli con crema di bietola e basilico frutto, granella di pane mandorlato
Maccheroncino di Grano SenatoreCappelli con crema di bietola e croccante di mandorle
Maccheroncino di Grano SenatoreCappelli con crema di bietola e croccante di mandorle
  • Maialino con rape stufate e Ale affumicato
MAIALINO CON RAPE
MAIALINO CON RAPE
  • Semifreddo con biscotto di grano arso e bino cotto
SEMIFREDDO CON BISCOTTO DI GRANO ARSO E VINO COTTO
SEMIFREDDO CON BISCOTTO DI GRANO ARSO E VINO COTTO
  • Crostata di uva nera
CROSTATA CON MARMELLATA DI UVA
CROSTATA CON MARMELLATA DI UVA
  • Millefoglie rotta concreta diplomatica
MILLEFOGLIE ROTTA CON CREMA DIPLOMATICA
MILLEFOGLIE ROTTA CON CREMA DIPLOMATICA

 

Agriturismo Tenuta Chianchito

San Giovanni Rotondo (FG)

S.P. 45 Bis Km 11+550 (Ex S.S. 273)  Per informazioni e/o prenotazioni:

Tel./Fax 0882 451944

Cellulari:

Giuseppe: 347 7051379

Massimo:320 2507471