Reverano 2002 Falerno del Massico doc

Letture: 76

PERROTTA AMORE
Uva: aglianico, piedirosso
Fascia di prezzo: da 10 a 15 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno

Continuano a crescere i produttori di Falerno dopo il lancio di Parker. Lo si vede anche dai prezzi che immediatamente vengono sparati anche alle prime uscite, ma il mercato contribuirà sicuramente a mettere a posto le cose. Il fatto è che la domanda di Falerno è decisamente superiore all’offerta dopo le recensioni favorevoli del guru americano. Questo Reverano ci ha colpito per il suo naso davvero molto ricco di confettura di amarena e di ciliegia matura con un sottofondo di tabacco, caffé e spezie con un finale di frutta cotta dal sole. In bocca è abbastanza morbido e molto tipico, l’alcol a 13,5 gradi è ben equilibrato, abbastanza fresco, destinato ad un buon invecchiamento. In questo caso gioca un ruolo abbastanza importante il blend tradizionale dell’aglianico con il piedirosso. Importante anche l’uso moderato del legno dopo la fermentazione in acciaio. Il suolo vulcanico in collina di Lauro di Sessa Aurunca fa il resto. Questa versione 2002 si presenta elegante, lo abbiniamo a carne ben speziata e a formaggi di media e lunga (ma non lunghissima) stagionatura. Un buon esordio che speriamo confermato dalle prossime uscite.

Sede a Sessa Aurunca. Via delle Rose, 1
Tel. 0823.937657
Enologo: Nicola Trabucco
Bottiglie prodotte: 10.000
Ettari: 2,5 di proprietà
Vitigni: aglianico, piedirosso