Ricomincio da Tre, la nuova pizza di Gino Sorbillo per Massimo Troisi

Letture: 85
Ricomincio da Tre, la pizza di Sorbillo dedicata a Massimo Troisi

Ecco la pizza Troisi per il 30ennale dell’ uscita in sala del film Ricomincio da tre. Stasera proiezione al cinema Martos Metropolitan della pellicola.

 

E’ stata presentata stamattina a Napoli la pizza Troisi realizzata dall’ associazione Napolibuona in onore dell’ artista napoletano e del 30ennale della prima uscita in sala della sua opera prima “Ricomincio da tre”.

“Questa pizza è stata pensata per rappresentare le innovazioni di Troisi nel campo artistico italiano – spiegano gli ideatori il pizzaiolo Gino Sorbillo e l’ ex assessore provinciale all’ agricoltura Francesco Emilio Borrelli – pur conservando orgogliosamente le sue origini. Rivoluzionò l’ idea stessa di comicità ed in particolare di comicità napoletana fino ad interpretare egregiamente personaggi drammatici e complessi come nel film Il Postino. Troisi ci ha lasciati molto presto avendo lavorato con registi ed attori importantissimi come Roberto Benigni. Se Benigni ha vinto il premio Oscar cosa avrebbe potuto realizzare il nostro Troisi?”

“La pizza che abbiamo pensato – continuano Sorbillo e Borrelli – è la somma delle tipicità napoletane assemblate in modo nuovo e straordinariamente gustose . E’ divisa in 4 parti. Al centro sotto un grande numero 3 c’è mozzarella di bufala Dop con pomodorino Sammarzano Dop essiccato al sole. Sul lato destro della zucca napoletana biologica leggermente piccante coperta da ricotta di pecora di Moiano ( Agerola ). Sotto c’ è uno spicchio di sugo di pomodoro sammarzano Dop con pomodorino del piennolo di Ercolano. A sinistra infine del pesto di basilico del vesuviano con pancetta di maiale nero casertano e fave biologiche del vesuvio”.

Stasera alle 21 sempre in onore di Troisi è prevista la proizione al cinema Martos Metropolitan del film Ricomincio da tre con attori, amici e istituzioni.

 

 

 

 

3 commenti

  • giulia

    (7 marzo 2011 - 17:58)

    dal film: “Chello ch’è stato è stato… Basta, ricomincio da tre.
    Da zero.
    Eh?
    Da zero: ricomincio da zero.
    Nossignore, ricomincio da… cioè… Tre cose me so’ riuscite dint’a vita, pecché aggi’a perdere pure chelle? Aggi’a ricomincià da zero? Da tre!”

  • GINO SORBILLO

    (7 marzo 2011 - 19:38)

    MI SONO EMOZIONATO NEL CREARLA…. GRAZIE DI AVERLA PUBBLICATA MITICO DIRETTORE…LUCIANO PIGNATARO..!

  • marco contursi

    (7 marzo 2011 - 21:20)

    Moiano è frazione di Vico Equense non di Agerola.Cosa invece sono i “pomodorini sammarzano dop”? non esiste nulle di ciò.Cioè, se sono san marzano essiccati non possono definirsi DOP essendo questa denominazione solo dei pelati.Se poi sono pomodorini non sono neanche san marzano essendo un pomodoro non un pomodorino.Un pò di chiarezza per non generare confusione in chi legge.Ottima a prescindere la pizza di Sorbillo,maestro dell’arte bianche come pochi.

I commenti sono chiusi.