Angelo Sabatelli verso il trasferimento sede a Monopoli

Letture: 156
Angelo Sabatelli, Benvenuto di pane e pomodoro
Angelo Sabatelli, benevento di pane e pomodoro

Via Aldo Moro 27
Tel. 080.802396
www.angelosabatelliristorante.com
Aperto sempre
Chiuso Lunedì, mai in estate.
Menu degustazione a 45 e 50 euro
Angelo Sabatelli lascia Masseria Spina. Niente paura, però. La bandiera della ristorazione pugliese non chiude, ma apre un proprio locale nella sua Monopoli. I tempi non sono certi come sempre in questi casi, comunque nel giro di qualche mese.
La notizia arriva in un momento in cui il cuoco 47enne è in ottima forma. Così lo abbiamo trovato qualche giorno fa: piatti agili e scattanti, tanto divertimento, note amaricanti e fresche che partono dal benvenuto, un pomodoro ripieno di pane e vanno avanti sino al dolce.

Angelo Sabatelli, aperitivo
Angelo Sabatelli, aperitivo

 

Angelo Sabatelli, aperitivo1
Angelo Sabatelli, aperitivo

Dopo la batteria di aperitivi, monumentale la melanzana ricoperta da uno strato di ricotta ghiacciato. Un grande piatto vegetale di assoluto valore che subito ci ha conquistato.

Angelo Sabatelli, melanzana arrostita
Angelo Sabatelli, melanzana arrostita ricoperta da uno strato di ricotta ghiacciata

Divertente il fave, cicorie e ostriche con il mare che chiude e ripulisce il palato.

Angelo Sabatelli, fave, cicorie e ostriche
Angelo Sabatelli: fave, cicorie e ostriche

 

Angelo Sabatelli foie gras
Angelo Sabatelli foie gras

Dopo il foie gras un altro grandissimo piatto: un brodo di pollo purissimo e ben filtrato oltre che speziato con i ravioli riieni di pollo arrosto che rimandano al bruciato.

Angelo Sabatelli, brodo di pollo
Angelo Sabatelli, brodo di pollo con ravioli ripieni di pollo arrosto

Ancora divertimento: visto che la tradizione è difficile da reinventare, ecco il riso patate e cozze con i chicchi pop corn.

Angelo Sabatelli, riso patate e cozze
Angelo Sabatelli, riso patate e cozze

Di grande scuola i piatti di carne.

Angelo Sabatelli, carpaccio
Angelo Sabatelli, carpaccio

 

Angelo Sabatelli, ravioli ripieni di foie gras e salsa di soia
Angelo Sabatelli, ravioli ripieni di foie gras e sponsali

Assolutamente classico e francese il cuore di costata nel fondo bruno con il burro.

Angelo Sabatelli, cuore di costata al burro
Angelo Sabatelli, cuore di costata al burro

 

Angelo Sabatelli, torcinelli
Angelo Sabatelli, torcinelli

Finale dolce non dolce.

Sabatelli, Dolce meringa
Sabatelli, dolce meringa

 

Angelo Sabatelli, il finale dolce
Angelo Sabatelli, il finale dolce: bon di cioccolato con lampascione candito e liquore al carciofo

CONCLUSIONI
Angelo Sabatelli non è in forma: è in formissima. Il cuoco è nel pieno della maturità espressiva, si tiene aggiornato e non dorme sugli allori perché ha tanta voglia di cucinare. Dal classico alle suggestioni speziate, dai toni amari alla freschezza, sempre con un richiamo al territorio che con piacere vediamo accentuato nella selezione delle materie prime vegetali. Un grande percorso che speriamo di ripetere al più presto nella nuova sese.

Angelo Sabatelli, i vini della serata
Angelo Sabatelli, i vini della serata