Bacco a Barletta, Franco Ricatti e l’idea di ristorante: stella Michelin!

Letture: 536
Bacco a Barletta
Bacco a Barletta

Ristorante Bacco a Barletta
Piazza Marina, 30
Tel 0883.334616
www.ristorantebacco.it
Chiuso domenica sera e lunedì

Vero, il ristorante borghese non è più l’unico punto di riferimento quando si vuole fare alta ristorazione. Ma resta un modello di cui non si può fare a meno perché va bene il buon cibo interpretato dalla cucina d’autore, va benissimo il bistrot e ancora meglio la trattoria, ma esiste sempre una occasioen in cui si desidera una sala accogliente, personale qualificato, attenzione alla materia prima. Per questi desideri in Puglia c’è un indirizzo sicuro, di mestiere, nel quale l’attenzione è professionale e non affettata. Il Ristorante Bacco a Barletta di Franco Ricatti.

Bacco a Barletta
Bacco a Barletta

Un nostos, un ritorno, per questo grande solista della ristorazione pugliese con alle spalle tanta esperienza nazionale ed estera. Poi l’esperienza di Bari, dove ha preso la stella Michelin e il ritorno nella sua Barletta, ad angola in una bellissima piazza con il mare a due passi e il centro storico brulicante di gente la sera.

Bacco a Barletta, gli sfizi iniziali
Bacco a Barletta, gli sfizi iniziali

Resta un mistero di come mai un ristorante del genere non abbia spaccato a Bari, ma forse la risposta è che è èproprio qui, fra Trani, Andria, Barletta e Corato che si concentra gran parte dell’imprenditoria del territorio.
Di fatto qui il locale gira e si vede.

Bacco a Barletta, il pane
Bacco a Barletta, il pane

Il mestiere del patron si vede dalla continua alternanza di portate rassicuranti, tipo il benvenuto, e cucina d’autore, che però è sempre ben decifrabile anche da non appassionati e che si basa su una materia prima di mare di assoluta eccellenza come in Puglia è sempre possibile quando c’è la volontà e l’intelligenza di lavorare così.

Bacco a Barletta, l'olio
Bacco a Barletta, l’olio

Il locale è accogliente, tante bottiglie in giro e cucina a vista. Da vecchio routinier i crudi, tanto per cominciare.

Bacco a Barletta, gran crudo
Bacco a Barletta, gran crudo

Buoni alcuni piatti come i padreterni (si chiamano così i piccoli tubetti) con il sugo di pesce.

Bacco a Barletta, i padreterni in sugo di pesce
Bacco a Barletta, i padreterni in sugo di pesce

Da manuale la tiella pugliese che è sempre stato uno dei suoi piatti forti.

Bacco a Barletta, la tiella barese
Bacco a Barletta, la tiella barese

 

Bacco a Barletta, gli scampi in tempura
Bacco a Barletta, gli scampi in tempura

 

Bacco a Barletta, scaloppine di dentice con fave
Bacco a Barletta, scaloppine di dentice con fave

 

Bacco a Barletta, la triglia
Bacco a Barletta, la triglia

I secondi di pesce sono sempre pensati, mai banali. Ma noi non rinunciamo ad un altro classico di Franco, il capretto glassato.

Bacco a Barletta, il capretto in glassa di Moscato di Trani
Bacco a Barletta, il capretto in glassa di Moscato di Trani

 

Bacco a Barletta, la cucina a vista
Bacco a Barletta, la cucina a vista

 

Bacco a Barletta, i gelsi
Bacco a Barletta, i gelsi

 

Bacco a Barletta, il predessert
Bacco a Barletta, il predessert

Si plana su dolci di scuola, ben eseguiti, encomiabili.

Bacco a Barletta, la sfogliatella
Bacco a Barletta, la sfogliatella

___________
CONCLUSIONI
___________
Il ristorante Bacco a Barletta è un porto sicuro e confortante. Non è cucina d’avanguardia, ma classica molto ben eseguita. Uno dei pochi locali capaci di coniugare grande servizio e piatti efficaci, sicuri e centrati.

Bacco a Barletta, la piccola pasticceria
Bacco a Barletta, la piccola pasticceria