Locanda Severino di Vitantonio Lombardo

Letture: 312
Locanda Severino, il pasticcio caggianese
Locanda Severino, il pasticcio caggianese

Locanda Severino di Vitantonio Lombardo: seguiamo sempre con passione l’evoluzione di questo giovane chef lucano di buona scuola e con tanta ansia di aggiornamento.

Locanda Severino
Locanda Severino

Siamo lungo l’autostrada Salerno Reggio, l’uscita e Polla e per raggiungere la Locanda Severino, che Vitantonio ha preso in gestione lanciando una sfida difficile, ci vogliono quindici minuti di auto.
Le sale sono state rifatte, massimo venti posti in tutto, al piano terra un tavolo imperiale con un pianoforte, le stanze un po’ spartane ma confortevoli.

Locanda Severino, la sala
Locanda Severino, la sala

Insomma, un fuoriporta se abitate nell’area salernitana o a Potenza, una tappa se siete in viaggio verso Sud.
Abbiamo definito la cucina dell’entusiasmo lo stile di Vitantonio. Non mancano alcune ingenuità, ma prendendo spunto dalla tradizione rurale e soprattutto dall’inesauribile quantità di biodiversità e materie prime, a tavola arrivano buona proposte, sapori solidi, non piacione e soprattutto tanto divertimento grazie ad una buona padronanza tecnica.

Locanda Severino, l'aperitivo
Locanda Severino, l’aperitivo
Locanda Severino, burro alle ciliegie
Locanda Severino, burro alle ciliegie

Burro e ciliegie ricorda per esempio il mitico pane burro e marmellata che è stata la merenda classica dei babyboomers prima dell’avvento delle merendine imbustate.

Locanda Severino, pane e grissini
Locanda Severino, pane e grissini

Grande attenzione ai pani, ma vebiamo ai piatti.

Locanda Severino, scarpetta d'estate
Locanda Severino, scarpetta d’estate

Anche la scrpetta d’estate gioca con la memoria del pane e pomodoro e mozzarella. Bella l’idea, manca un po’ l’elemento croccante e, servita come antipasto, forse è troppo abbondante.

Locanda Severino, caprese di fragole e baccala
Locanda Severino, caprese di fragole e baccala’

In equilibrio la caprese tra toni dolci non stucchevoli grazie all’acidità.

Locanda Severino, sacher fish and cheese
Locanda Severino, sacher fish and cheese

Divertente anche la sacher fish.

Locanda Severino, ravioli di ricotta liquida al limone, gamberi di fiume, zucchine e capperi
Locanda Severino, ravioli di ricotta liquida al limone, gamberi di fiume, zucchine e capperi

Golosi i tre primi, con un buon risotto la cui tecnica è stata messa a punto con Scabin, uno dei maestri di Vitantonio e che proprio di recente è stato in Locanda per una serata molto bella.

Locanda Severino, cavatelli al solo indice con cozze, canestrato e camomilla
Locanda Severino, cavatelli al solo indice con cozze, canestrato e camomilla
Locanda Severino, risotto con melanzane, caprino e lavanda
Locanda Severino, risotto con melanzane, caprino e lavanda

Ma sono stati tre piatti di carne a colpirci in modo significativo, forse la materia prima che Vitantonio sente più sua, a cominciare dal galletto immerso in una salsetta di toni amari che lo rendono buonissimo.

Locanda Severino, galletto pepper e Campari
Locanda Severino, galletto pepper e Campari

Anche il maialino esce dalla banalità grazie al gioco delle temperature e soprattutto alla qualità della carne.

Locanda Severino, maialino con fagiolini alla menta e sorbetto di ciliegie all'aceto
Locanda Severino, maialino con fagiolini alla menta e sorbetto di ciliegie all’aceto

Memorabile poi e di buona scuola il piatto dell’agnello, dal sapore straordinario e con l’idea del cervello presentato dentro una peschiola di Rotondella e aggiustato con delle nocciole di Giffoni. Una vera delizia.

Locanda Severino, cervello di agnello lucano e percoca
Locanda Severino, cervello di agnello lucano e percoca

Nel piatto trovertee scuola e divertimento, comprese le interiora dentro il peperoncino verde fritto.

Locanda Severino, interpretazione dell'agnello lucano
Locanda Severino, interpretazione dell’agnello lucano
Locanda Severino, pre dessert
Locanda Severino, pre dessert

Buoni e non stucchevoli i dolci finali.

Locanda Severino, liquirizia, capperi e manjari
Locanda Severino, liquirizia, capperi e manjari

 

Locanda Severino, pizza di ricotta
Locanda Severino, pizza di ricotta
Locanda Severino, pasta al pomodoro
Locanda Severino, pasta al pomodoro

CONCLUSIONI
I continui viaggi hanno arricchito la già solida tecnica di Vitantonio regalandogli idee, divertimento e un modo non scontato di guardare alla materia. La sosta alla Locanda è un vero piacere, c’è un servizio al bicchiere molto ampio, la colazione se restate a dormire è memorabile. Una cucina che può ancora crescere grazie al continuo impegno e a belle idee, come quelle del Truck in giro per le piazze.
Insomma: Locanda Severino di Vitantonio Lombardo è imperdibile!

Locanda Severino, petit fours
Locanda Severino, petit fours

Locanda Severino
Largo Re Galantuomo, 11
84030 Caggiano (Salerno)
telefono e fax 0975 393905
www.locandaseverino.it

Locanda Severino, i vini
Locanda Severino, i vini

 

Vitantonio Lombardo e Luciano Pignataro
Con Vitantonio Lombardo  davanti al truck