Palazzo Bonomi a Bisceglie, accoglienza e ottima ristorazione di tradizione marinara

Letture: 196

Castello

di Andrea de Palma

Un palazzo di charme che rinasce dopo anni di cattiva gestione, in una location da sogno come Bisceglie, con un centro storico troppo affascinante, e vista mozzafiato sul castello medioevale .

Vista sul castello
Vista sul castello

Sì perché il ristorante è al secondo piano con un terrazzo che in estate non ha rivali in stile e piacevolezza, vista la ventilazione dovuta al vicinissimo mare che arricchisce l’aria con una brezza salmastra che si aggiunge alla sapidità dei piatti di pesce.

Il ristorante al secondo piano di Palazzo Bonomi
Il ristorante al secondo piano di Palazzo Bonomi

Sul mare tutto è bello, ma Bisceglie è bella soprattutto perché ha mantenuto è difeso vecchie tradizioni inalterate dal consumismo ceco.

Palazzo, notturno
Palazzo, notturno

Palazzo Bonomi è frutto di un’iniziale restauro conservativo, che lo trasforma in albergo con poche e accoglienti camere e un ristorante.

Camera Palazzo Bonomi
Camera Palazzo Bonomi

Angolo ideale per un fine settimana, dove abbandonare la macchina e farsi cullare dalla convivialità delle stradine di epoca medioevale.

Lo stile di cucina marinara è ben rappresentata nei primi due piatti come il polpo laccato e seppiolina ripiena e con maionese all’extravergine.

Polpo laccato con seppiolina
Polpo laccato con seppiolina

Le doti di pastaio dello chef sono ben espresse dal menu con una serie di piatti come il Pacchero fatto in casa con ragu leggero di scampi, rara espressione di semplicità e sobrietà nella gestione della materia.

Pulizia di gusto e leggerezza che sono il compendio di questa cucina che sa accontentare i palati esigenti nonché quelli avvezzi a gusti d’altri tempi.

Da leccare la forchetta è il Tagliolino al nero di seppia, sempre dello chef, con vongole veraci dei barcaioli che troverete al vicinissimo porto turistico; quindi avete l’imbarazzo della scelta, potete arrivare anche in barca.

Tagliolini freschial nero di seppia con vongole veraci
Tagliolini freschial nero di seppia con vongole veraci

Ma, insuperabili sono le sue paste ripiene con intingoli succulenti.

Paccheri freschi con scampi
Paccheri freschi con scampi

Per i secondi ci si affida obbligatoriamente al pescato del giorno, visto che a pochi metri c’è il mercato del pesce e del crudo di mare del paese.

La solitudine della triglia fritta
La solitudine della triglia fritta

Una tradizione che si ripete quotidianamente. Anzi, prima di arrivare fatevi una passeggiata, e approfittate delle varie bancarelle per conoscere dal vivo il vero pesce di mare.

Mazzancolle
Mazzancolle

Come i Saraghi locali davvero succulenti alla griglia. E non da meno la zuppa di pesce dove inzuppare il pane dello chef, fatto caldo quotidianamente, o le mazzancolle alla griglia e le seppiolina fritte, fragranti e croccanti.

Zuppa di pesce imperdibile
Zuppa di pesce imperdibile

 

Saraghi e Orate non allevate
Saraghi e Orate non allevate

In conclusione l’immancabile sopratavola alla barese con verdure crude.

Sopratavola
Sopratavola

Altra chicca sono i dessert di fattura tradizionale, in questo caso abbiamo un Pan di Spagna delicato con mousse al caffè e fragole.

Carta dei vini studiata nei dettagli, servizio assicurato da un maestro di casa insuperabile come Il Mâitre Mimmo di Pilato: affidatevi a lui per tutto, provare per credere.

Mimmo di Pilato e lo chef Dino Dell'Orco
Mimmo di Pilato e lo chef Dino Dell’Orco

Menù degustazione a 35 € e carta da 30 a 50, ma non esagerate con il pescato come in tutti i ristoranti del circondario del nord barese, altrimenti salgono i costi.

Camere da 60 a 80

 

Palazzo Bonomi

Hotel – Ristorante Roof Garden

Piazza Castello 7

Bisceglie ha

080.9722539

Info@palazzobonomi.it

Www.palazzobonomi.it

 

Un commento

  • Giulio Cantatore

    (4 maggio 2016 - 08:47)

    Mimmo di Pilato è un veterano per quanto riguarda la gestione della sala, con più di 30 anni di esperienza sulle spalle e sempre in prima linea con grandi doti e tanta umiltà.
    Andrò quanto prima a salutarlo e ad assaggiare qualcosa a Palazzo Bonomi .

I commenti sono chiusi.