Terrazza Calabritto a Napoli: Messico e Nuvole e la formula della semplicità

Letture: 502
Terrazza Calabritto
Terrazza Calabritto

Terrazza Calabritto a Napoli
Piazza Vittoria 1
Tel. 081 2405188
Sempre aperto. Chiuso domenica sera e lunedì

Enzo Politelli appartiene a una famiglia di ristoratori che da sempre ha rapporti con i pescatori. Da queste origini ha pescato la formula della felicità, proposte materiche molto semplici e buona carta di vini, lui è uno dei pochi patròn a Napoli che ne capisce, oltre che di bollicine.

Terrazza Calabritto, le sale
Terrazza Calabritto, le sale

A Terrazza Calabritto la vita di Enzo è cambiata anche grazie all’incontro con la sua compagna messicana: i due paesi oltre alle bandiere hanno in comune l’allegria e le contaminazioni. La freschezza dei ceviche e dei guacamole ben si abbinano con crudi, tartare e carpacci. Sicché della antica e tradizionale cucina di mare napoletana restano i polpi arrosto impreziositi con la crema di patate, le polpette di baccalà e gli spaghetti con la granseola, che son oin realtà il risultato di una preparazione lunga del bestione arricchito da una tagliata di gamberi e crostacei che sostengono la freschezza.

Terrazza Calabritto, il pane
Terrazza Calabritto, il pane

La formula della felicità è dunque ben presto che trovata: materia prima di mare di alto livello, cucina riconoscibile, crudi, vini bianchi e bollicine. Così il pienone è assicurato ogni sera mentre  a pranzo molti vengono per la pausa all’insegna della essenzialità del mare.

Terrazza Calabritto, il crudo
Terrazza Calabritto, il crudo
Terrazza Calabritto, aragoste del Golfo vive
Terrazza Calabritto, aragoste del Golfo vive
Terrazza Calabritto, polpetta di baccalà e polpo arrostito su patate
Terrazza Calabritto, polpetta di baccalà e polpo arrostito su patate

Un approccio easy, insomma, che riscuote i favori della clientela napoletana anche grazie ad un servizio di sala veloce e competente.

Terrazza Calabritto, crudo di gamberi
Terrazza Calabritto, crudo di gamberi

 

Terrazza Calabritto, tartare di tonno e guancamole
Terrazza Calabritto, tartare di tonno e guacamole

 

Terrazza Calabritto, risotto con capesante e vongole
Terrazza Calabritto, risotto con capesante e vongole
Terrazza Calabritto, tubetto con cozze e cuore di bue
Terrazza Calabritto, tubetto con cozze e cuore di bue
Terrazza Calabritto, spaghetti e granseola
Terrazza Calabritto, spaghetti e granseola
Terrazza Calabritto, sautè di vongole
Terrazza Calabritto, sautè di vongole

Una sorta di bistrot di mare efficace e leggero, velocizzato dalla esperienza sudamericana e dai giri che Enzo si fa con Davide Oldani, anche lui in procinto di aprire il suo nuovo ristorante.

CONCLUSIONI
Uno dei pochi posti in cui si mangiano buoni crudi di mare e piatte ben eseguiti che non hanno velletià gourmet. Il continuo accostamento con il vegetale e la frutta contribuisce a rinfrescare il palato e a regalare la sensazione di leggerezza. Un locale da vivere senza pensieri, godendo della vista della piazza lambita dal mare e inonondata dal traffico.
Pagherete dai 50 ai 75 euro vini esclusi.

Terrazza Calabritto, semifreddo di pastiera
Terrazza Calabritto, semifreddo di pastiera