Ristoranti I Mesali: guida a dieci locali irpini imperdibili

Letture: 878
L'associazione Mesali
L’associazione Mesali

Di Rosa De Angelis

È una grande famiglia, dieci tra ristoranti irpini e un beneventano, insieme a due associati nella vicina Svizzera, un tempo meta per tanti immigrati irpini. Stiamo parlando di Mesali – Transumanza gastronomica in Irpinia, l’associazione che da circa dieci anni opera per promuovere l’Irpinia del cibo tipico e anche del bere bene, portando avanti con un pizzico di innovazione l’antica tradizione culinaria, a chilometro zero per quanto è possibile. Ma l’obiettivo più ambizioso è quello di promuovere l’intero territorio tra castelli, borghi e vigneti di un’Irpinia che punta al turismo enogastronomico come antidoto alla crisi e come riscoperta di saperi e sapori.

A guidare l’associazione Carmine Fischetti, del blasonato Oasis Sapori antichi in quel di Vallesaccarda, tra le patrie culinarie dell’Irpinia. Ed è proprio Carmine Fischetti a spiegare il senso di Mesali: “Abbiamo creato questa associazione di Irpini nel mondo per promuovere una guida dei ristoranti ma anche una guida turistica dell’Irpinia. Un’esperienza che nasce dieci anni fa con l’obiettivo di promuovere il territorio, creando un turismo eco ed enogastronomico in Irpinia”. Agli associati viene richiesto di rispettare un certo disciplinare che impone l’utilizzo, per il 65-70%, di materie prime provenienti dal territorio; un discorso che riguarda anche i vini irpini, fiore all’occhiello con tre delle quattro docg campane. “In questo senso – spiega Fischetti – abbiamo fatto da apripista, con un occhio rivolto alle varietà e ai presidi Slow food, senza però snaturare le diverse identità dei ristoranti”. Va in questo senso l’accordo siglato con Coldiretti nell’ambito del progetto “Colti e Mangiati”, che si propone di creare una rete tra ristoranti e agricoltori.
Mesali, dunque, non è solo un’associazione ma anche una guida, l’ultima 2015-2016 riunisce tutti i 13 ristoranti sparsi sul territorio nazionale e internazionale, e un gruppo molto attivo sul territorio e partner di eventi come Ariano Folk Festival (festival internazione dal 18 al 22 agosto ad Ariano Irpino), Avellino Street Food, Saperi e Sapori a Gesualdo. C’è poi la collaborazione con Biogem (il consorzio che si occupa di Biologia e Genetica molecolare) per un evento che si terrà dal 7 all’11 settembre ad Ariano Irpino, fino ad arrivare alla Capitale con la rassegna dedicata ad Ettore Scola, il regista recentemente scomparso dalle origini irpine, che si terrà proprio a Roma il 6 agosto prossimo.

Si parte con Oasis Sapori Antichi, storica famiglia di ristoratori di Vallesaccarda che propone tra i piatti Paccheri con burrata, pomodori arrostiti e verdure di stagione ma anche lo storico Raviolino di ricotta con salsa di noci e aglio bruciato. E poi per restare in Irpinia: Osteria dei Briganti a Scampitella con le sue minestre, zuppe e ortaggi di stagione; Ristorante La Pignata ad Ariano Irpino, riferimento nella ristorazione del Tricolle con piatti della tradizione ma anche più innovativi come il Tortino di tartara di vitello con patate, carciofi, pinoli tostati e tartufo nero irpino, con vellutata di peperoni. C’è poi l’Antica Trattoria Di Pietro, anche qui occhio alla tradizione rivisitata con la Ciambotta estiva, zuppa di patate, fagiolini, zucchine e fiore di zucca ripieno. Restando in zona al Passo di Mirabella troviamo Villa Assunta con l’entusiasmo di una cucina giovane che propone piatti come i Ravioli ripieni di ricotta e stracciatella su pomodorini cotti in forno a legna profumati all’origano. Nel viaggio gastronomico dell’Irpinia non può mancare La Pergola di Gesualdo con l’Agnello Laticauda con erbette di primavera e patate e La Ripa Ristorante Museo di Rocca San Felice, culla del Carmasciano, che propone tra i piatti anche il Filetto di baccalà sedano e patate. Avvicinandoci al capoluogo troviamo la Trattoria Valleverde Zì Pasqualina, cuoca sopraffina che ha lasciato ai posteri l’arduo compito di continuare con quella tradizione fatta di Zuppa di minestra e fagioli oppure Paccheri di Pasta Baronia con pomodorini, mentre proprio ad Avellino sorge l’Antica Trattoria Martella tra Paccheri, zucchine, menta e scaglie di Carmasciano e il più tradizionale Ragù di carne. Tra i nuovi ingressi La Corte dei Filangieri di Candida con uno dei piatti storici della tradizione, il Baccalà alla Pertecaregna e La Locanda della Luna a San Giorgio del Sannio, nel Beneventano ma al confine con l’Irpinia, che tra i suoi piatti propone la Pasta e patate rivisitata su crema di zucca e scaglie di tartufo di Bagnoli Irpino. Ci sono poi i due ristoranti di Ticino e Zurigo, Sole e l’Ulivo, che hanno esportato la cucina irpina anche Oltralpe. Segno di un certo orgoglio nostrano, che attraversa l’Irpinia in lungo e in largo, tra sapori e saperi remoti ma ancora indelebili e difficili da dimenticare.

Associazione Mesali
Via Borgo S.Antonio, 16 – Vallata (Av)
info@mesali.org
www.mesali.org

_______________
Oasis Sapori Antichi

Oasi antichi sapori
Oasi antichi sapori

Via Provinciale, 4 – Vallesaccarda (Av)
Tel. 0827 97444/97021
Cell. 348 6975545
info@oasis-saporiantichi.it
www.oasis-saporiantichi.it
Chiusura: giovedì e sere festive
Coperti: 60/80 Prezzo: 25-60 euro Carte di credito: tutte

________________
Osteria dei Briganti

Osteria dei Briganti
Osteria dei Briganti

Via IV Novembre, 5 – Scampitella (Av)
Tel. 0827 93572
Cell. 347 9416175
Gorki_it@yahoo.it
www.osteriadeibriganti.net
Chiusura: lunedì
Coperti: 70/80
Prezzo: 30-35 euro
Carte di credito: tutte

__________________
Ristorante La Pignata

Ristorante La Pignata
Ristorante La Pignata

Viale dei Tigli, 7 – Ariano Irpino (Av)
Tel. 0825 872571
Cell. 392 6546528
lapignataariano@libero.it
www.ristorantelapignata.it
Chiusura: martedì
Coperti: 60 Prezzo: 35 euro Carte di credito: tutte

_____________________
Antica Trattoria Di Pietro

Antica Trattoria Di Pietro
Antica Trattoria Di Pietro

Corso Italia, 8 – Melito Irpino (Av)
Tel. 0825 472010
Cell. 333 9656781
trattoriadipietro@libero.it
www.anticatrattoriadipietro.it
Chiusura: mercoledì
Coperti: 80 Prezzo: 25-35 euro Carte di credito: tutte

 

_________
La Pergola

La Pergola
La Pergola


Via Freda, 4 – Gesualdo (Av)
Tel. 0825 401435
lapergolagesualdo@libero.it
www.lapergoladigesualdo.it
Chiusura: mercoledì
Coperti: 60 interno + 20 esterno Prezzo: 30-35 euro Carte di credito: tutte

_______________________
La Ripa Ristorante Museo

La Ripa Ristorante Museo
La Ripa Ristorante Museo

Borgo Medievale – Rocca San Felice (Av)
Tel. 0827 215023
Cell. 347 2389097
info@ristorantemuseolaripa.it
roccorafaniello@libero.it
www.ristorantemuseolaripa.it
Chiusura: lunedì e martedì. Apertura mercoledì, giovedì e venerdì solo cena; sabato pranzo e cena e domenica solo a pranzo
Coperti: 60 Prezzo: 25-30 euro Carte di credito: tutte

_____________________
Antica Trattoria Martella

Antica Trattoria Martella
Antica Trattoria Martella

Via Chiesa Conservatorio, 10
Tel. 0825 311117
Cell. 338 7992861
info@ristorantemartella.it
www.ristorantemartella.it
Chiusura: domenica sera e lunedì
Coperti: 80 Prezzo: 30 euro Carte di credito: tutte tranne Dinners

____________________________
Trattoria Valleverde Zì Pasqualina

Trattoria Valleverde Zi Pasqualina
Trattoria Valleverde Zi Pasqualina


Via Pianodardine, 112 – Atripalda (Av)
Tel. 0825 626115
Cell. 339 1541178
info@ziapasqualina.it
www.ziapasqualina.it
Chiusura: domenica solo su prenotazione
Coperti: 90 Prezzo: 35 euro Carte di credito: tutte tranne American Express e Dinners


_________________
La Corte di Filangieri

La Corte dei Filangieri
La Corte dei Filangieri

Via Fontanelle, 4 – Candida (Av)
Tel. 0825 986414
Cell. 333 8429506
info@lacortedeifilangieri.com
www.lacortedeifilangieri.com
Chiusura: lunedì
Coperti: 45 interno + 40 esterno Prezzo: 30-35 euro Carte di credito: tutte tranne American Express

_________________
Locanda della Luna

La Locanda della Luna
La Locanda della Luna

Piazza Ciriaco Bocchini, traversa Via Delle Oche – San Giorgio del Sannio (Bn)
Cell. 320 0478609
locandadellaluna@alice.it
www.locandadellaluna.net
Chiusura: dalla domenica sera al martedì, serale dei giorni festivi
Coperti: 80 Prezzo: 25-35 euro Carte di credito: tutte tranne American Express

Foto Nico Boccia