Ristoratori allegri, tariffe per recensioni truccate anche su Facebook in saldo!

Letture: 92
Il tariffario su Facebook
Il tariffario su Facebook

Tre giorni fa la notizia degli sconti per recensioni taroccate al ristorante. Adesso spunta un altro tariffario su Facebook ma francamente non so come sia possibile disporre di tanti profili anche se le vie del Signore sono infinite.

Una cosa però la sto imparando: funzionano meglio le finte recensioni che i comunicati stampi e le azioni di Pr.  E anche che Pinterest sta in caduta libera:-)

3 commenti

  • Roberto Giuliani

    (2 settembre 2015 - 17:49)

    sì, peccato che c’è sempre chi ci casca, come coloro che continuano a fare affidamento su trip Advisor “scremando” le informazioni. La verità è che la gente dovrebbe crescere e capire che i commenti di persone qualsiasi, senza preparazione in materia alimentare, spesso sono inutili, a meno che non si cerchi ancora oggi un posto dove si mangia abbondante e si paga poco, e chissenefrega della qualità…

  • Paolo

    (2 settembre 2015 - 18:59)

    Un consiglio. Quando guardate le recensioni, prestate attenzione a quelle negative. Non perché vadano prese alla lettera, ma perché senz’altro evidenziano quello che, almeno una volta, è stato un problema. I “falsi” sono sempre recensioni positive. E leggere una sfilza di elogi serve a poco. Se trovate tre o quattro persone che mettono recensione negativa evidenziando lo stesso problema, significa che quella mancanza è reale, non un'”opinione”

  • marco

    (2 settembre 2015 - 20:00)

    x Roberto
    se si dovesse trattare di una “classifica professionale” , una gara o cose simili ..allora si che bisognerebbe affidarsi a professionisti del settore alimentare … dovendo però aimè effettuare anche in tal caso una attività di scrematura …. scartando “i marchettari” dai professionisti seri e disinteressati

    siccome non si tratta di partecipare a gare …a volte ..anche scremare su siti come TP soprattutto avendo la possibilità di vedere foto dei prodotti , può essere d’aiuto.
    Ad esempio, nel poter vedere foto di carni troppo cotte ….. nel poter vedere dei piatti “troppo affogati nel sugo” …etc…etc … e… ignorando quasi completamente i commenti

    meglio di niente …. o di classifiche a volte “sterili” poiché riguardanti solo dei “tecnicismi di professionisti del settore” che spesso e volentieri poco incontrano i gusti personali degli utenti

    x Paolo … attenzione che di falsi ..ce ne sono tantissimi anche nelle recensioni negative (anche di quelle che cercano di evidenziare uno stesso problema!)

I commenti sono chiusi.