Rizzoli: prima guida italiana dei vini assolutamente low cost su Amazon.it

Letture: 197
La copertina

E’ in arrivo nella collana Bur di Rizzoli Editore la prima guida italiana dei vini low cost: una selezione di 200 etichette dalla Val d’Aosta alla Sicilia che ha come asticella i 6 euro franco cantina senza Iva.
Veneto, Sicilia, Puglia, Emilia Romagna le regioni in grande spolvero in una geografia enologica quasi completamente ridisegnata rispetto a quella classica delle guide specializzate.
La piacevole scoperta di poter bere alla grande  anche a costi contenuti godendo dela immensa e variegata offerta di tutte le regioni italiane.
E’ il risultato della grande rivoluzione degli ultimi vent’anni che ha elevato la qualità del vino italiano in ogni regione.

Una guida realizzata con i suggerimenti e il contributo di di Francesco Annibali, Nicola Campanile, Andrea De Palma, Aurora Endrici, Laura Franchini, Fabio Panci, Angelo Peretti, Stefano Ronconi, Maurizio Valeriani.

Uno strumento indispensabile per operatori del settore e per appassionati.

In libreria dal 3 aprile a 12,50 euro

COMPRA SU AMAZON

 

4 commenti

  • StefanoR

    (17 marzo 2014 - 17:20)

    Stefano Ronconi, please.

  • Ciro Grillo

    (4 aprile 2014 - 09:27)

    Questa si che è un’idea intelligente!

  • Luca

    (5 maggio 2014 - 17:24)

    Mi dispiace contraddirvi ma non e’ la prima guida low cost ad essere pubblicata, esiste gia’ da tempo “Bere bene low cost” del Gambero Rosso

  • Alessio Masone

    (2 giugno 2014 - 16:30)

    Se per questo, ancora prima l’ha realizzata Slow Food Editore.
    Ma quello che mi urge comunicarvi è che non si può promuovere coerentemente la cultura materiale e in particolare il consumo di gelati artigianali e di altri cibi non seriali, se poi si promuove nello stesso sito anche l’acquisto seriale di libri presso multinazionali, tra l’altro, in formato immateriale.

    Luciano Pignataro, che conosco da anni, quando ha presentato un libro presso la mia libreria indipendente, con che consapevolezza ci parla di cibo artigianale se non conosce la necessità di incentivare anche la vendita artigianale, a scapito di quella seriale. L’artigianalità è un metodo. Nominare Amazon su questo sito è come promuovere Monsanto.

    Alessio Masone
    http://www.artempori.it/artempori/2013/03/29/manifesto-delle-librerie-indipendenti-e-degli-altri-emporiritrovi-di-resistenza-artistica/
    http://artempori.files.wordpress.com/2013/03/manifesto-librerie-indipendenti-aprile-2013.pdf

I commenti sono chiusi.