Roma, i migliori Spaghetti alle vongole nella top ten di Giacomo A. Dente

Letture: 634
Il San Lorenzo - foto da Passione Gourmet


 di Ilaria Pipola

Gli spaghetti alle vongole sono uno tra i piatti più amati e più conosciuti nel panorama gastronomico italiano. Effettivamente le origini sono partenopee, ma in qualunque ristorante  si mangi pesce si possono trovare facilmente in menù. Anche a Roma questo piatto è proposto spesso nei locali, quindi scopriamo insieme, tramite la classifica de “Il Messaggero” di G.A. Dente, quali siano i 10 indicati come i migliori nella capitale.

Il primo posto è del ristorante San Lorenzo, al centro, che propone uno spaghetto alle vongole “consistente e cremoso, concentrato di profumi”, a 22.00 euro.

Secondo posto è per La Rosetta con i suoi spaghetti “tirati al dente, cremosi, senza timidezze di aglio e peperoncino”, a 21.00 euro.

Altro locale noto del centro è Assunta Madre, terzo posto, che presenta vongole di alta qualità con “una nota impercettibile di basilico”, a 22 euro.

Hanno il profumo del mare di Formia le vongole del ristorante Chinappi, quarto posto, con i “suoi spaghettoni trionfali e lavoratissimi di padella”, a 20. 00 euro.

Quinto posto per Acquolina che propone una cucina di mare da provare assolutamente, tra cui gli spaghetti alle vongole “impeccabili”, a 20,00 euro.

Il famoso Quinzi e Gabrieli, nei pressi di piazza Navona, si aggiudicano il sesto posto, con uno spaghetto “lavorato a lungo in padella”, a 30 euro.

Il settimo posto è per La Ciaramira, dove gli spaghetti alle vongole sono un piatto fisso, con ottimi prodotti, a 20 euro.

Penultimo posto per Fortunato Al Pantheon con spaghetti alle vongole “che fanno invidia a molti locali tutto pesce della Capitale”, a 15 euro.

La Gensola, nono posto, propone spaghetti che “trovano felicissima mano nella cottura, oltre che grinta nel sapore finale”, a 18 euro.

Settembrini è decimo con uno spaghetto al riso, salsa di cocco e lemongrass, di derivazione “thai”, a 21 euro.

I vini da abbinare, ovviamente. come suggerisce Dente, sono i bianchi, soprattutto quelli campani, come il Greco di Tufo o il Fiano, ma anche direi un Biancolella di Ischia.

7 commenti

  • Virginia

    (8 maggio 2012 - 12:31)

    caspita, da Quinzi e Gabrieli uno spaghetto con le vongole a soli 30 euro! ci vado subito! :(

  • eve

    (8 maggio 2012 - 13:14)

    ma fortunato al pantheon è quel ristorante noto percxhè ci vanno anche i politici? ed è il più economico?;)

    • Virginia

      (8 maggio 2012 - 15:08)

      si Eve, è quello : sarà per non turbarli troppo con la differenza del listino prezzi di montecitorio e senato ;-)

      • enricobotte

        (8 maggio 2012 - 17:14)

        questa è veramente fantastica….:-D

  • rossal (ross*+sal)

    (8 maggio 2012 - 14:55)

    Noi non abbiamo dubbi, anche se da qualcuno dei citati mai abbiamo mangiato gli spaghetti alle vongole: per adesso, Chinappi al primo posto proprio per l’essenziale profumo di mare, quelli dell’Acquolina subito al secondo. Andremo appena possibile ad assaggiare quelli del San Lorenzo, premiati qui con la massima posizione e la cui dichiarata cremosità ci attrae non poco:)rossal

    • Virginia

      (8 maggio 2012 - 15:09)

      vero. Chinappi è una garanzia :)

  • Giuseppe

    (11 maggio 2012 - 17:50)

    Certo che 20 euro di media per un piatto di spaghetti con le vongole mi sembra un pò eccessivo.

I commenti sono chiusi.