Rosa-ae 2005 Montepulciano d’Abruzzo Doc Cerasuolo

Letture: 55

TORRE DEI BEATI

Uva: montepulciano
Fascia di prezzo: da 1 a 5 euro
Fermentazione e maturazione: acciao

I giovanissimi Fausto Albanesi ed Adriana Galasso conducono, in biologico, circa 17 ettari tutti a Montepulciano. I vigneti si trovano alla fine della vallata del Tavo, sui primi contrafforti collinari che si innalzano verso il Gran Sasso, e possono godere di un particolare microclima caratterizzato da interessanti escursioni termiche tra la notte e il giorno. Non vi nascondo
la mia difficoltà nel dover scegliere quale dei vini prodotti da quest’azienda proporre alla vostra attenzione. Il livello qualitativo medio è, infatti, decisamente alto. Il Montepulciano base è un vino franco, verace, terroso. Uno spettro olfattivo più importante, strutturato ed ampio, lo offre, invece, il vigneto “Cocciapazza” affinato in barrique. Ed a breve sarà disponibile anche un’altra versione, Mazzamurello, che, oltre ad essere stata elevata in barrique, è stata sottoposta a continuo e ripetuto batonnage attraverso il quale sembra aver tenuto e metabolizzato ancora meglio il rovere: un vino straordianario che mi ha colpito per la sua complessa e profona mineralità. Questo Cerasuolo, invece, mi ha colpito per la sua estrema eleganza e dolcezza. Il suo colore, pur scarico, è un rubino vivo. Mi ha fatto pensare più ad un rosso mancato che ad un rosato, come spesso accade con altri produttori storici, di riferimento per questa tipologia (mi riferisco al maestro Edoardo Valentini ed Emidio Pepe). I profumi sono intensi di frutta rossa ed allo stesso tempo delicati di fiori: un profilo reso più dinamico da inebrianti sentori speziati. All’assaggio si apprezza la rotondità e la pienezza del sorso, con i tannini praticamente impercettibili, vellutati. Finale lungo ed appagante caratterizzato dalle componenti sapida e acidula. Inno alla primavera: da bere fin da subito e per tutta l’estate. Per chi proprio non può resistere senza il colore rosso nel bicchiere. Si può servire, adesso, tranquillamente a temperatura ambiente mentre suggerisco, quando il caldo si farà sentire, di non
esagerare e di portarlo in tavola fresco ma non freddo. Su una ricca zuppa di pesce.

Questa scheda è di Fabio Cimmino

Sede a Francavilla al Mare. Via Adriatica Sud, 89 . Tel.0854916069, fax 0854919887; e-mail: adgalas@tin.it; vitigni coltivati: montepulciano.