Rosanna Marziale, la cuoca girovaga

Letture: 157
Rosanna Marziale

di Dora Sorrentino

Girovagando per il mondo, viaggio dopo viaggio, la chef stellata di Caserta, Rosanna Marziale, è andata alla scoperta di storie, personaggi, aziende e prodotti dell’eccellenza campana e nazionale. Nell’era tecnologica la cuoca-girovaga si è fatta fumetto per raccontare ai bambini come nascono farina, olio, vino, pane, pasta, formaggio, frutta e mozzarella. Per la presentazione, anche noi adulti, giornalisti e blogger, siamo andati in gita con Rosanna, avventurandoci nel mondo delle eccellenze campane. Prima tappa, Molino Caputo: accolti da Antimo ed Eugenio, abbiamo conosciuto una realtà che è in auge dal 1924, da quando cioè Carmine Caputo, tornando dagli Stati Uniti, fondò un molino ed un pastificio a Capua.

Molino Caputo

Da lì, il figlio Antimo si è poi spostato a San Giovanni a Teduccio, l’attuale sede, dove ad oggi si producono quattordici tipi di farine, ottenute da miscele di grani selezionati in tutto il mondo. Gli impianti produttivi son diventati due, uno dei quali a Campobasso, che riforniscono più di cinquanta paesi nel mondo. Test per misurare la quantità e la qualità del glutine vengono effettuati quotidianamente grazie ad apparecchiature all’avanguardia. A Napoli, la farina Caputo è la farina per eccellenza utilizzata da pizzaioli e ristoratori. Dopo aver testato la qualità offerta dal Molino attraverso le pizze di Franco Pepe, l’allegra combriccola si è poi diretta a Gragnano per visitare il Pastificio Di Martino, una garanzia per il nostro territorio.

La marinara di Franco Pepe

Per Giuseppe Di Martino, patron del pastificio, il messaggio da dare ai bambini è chiaro e semplice: la dieta mediterranea è uno stile di vita che va trasmesso a tutti, soprattutto alle nuove generazioni. Gragnano ha oltre cinquecento anni di storia della pasta da raccontare e la famiglia Di Martino ne è testimone.

La pasta Di Martino

Il nonno di Giuseppe, a poco più di diciotto anni, investì i suoi averi di umile operaio del pastificio nell’acquisto dello stesso, rendendolo grazie al duro lavoro e ai sacrifici di tutta la famiglia il colosso della pasta artigianale che oggi registra il 95% di fatturato all’estero. La pasta Di Martino è stata infatti la prima ad attraversare il canale di Panama e a dirigersi in tutto il mondo. A pranzo, a pochi metri di distanza dal pastificio, sosta doverosa alla Bottega di Nonna Vittoria, una gastronomia di tutto rispetto che non ha eguali nella Campania felix.

Rosanna Marziale in fumetto

Tra una tappa e l’altra, in pullman sono stati trasmessi i vari capitoli della Cuoca-girovaga, dvd realizzato con i disegni di Alberto Cosentino e la grafica di Alberto Grant, secondo la storia scritta da Paolo Pagliani. Il viaggio si è concluso al ristorante di Rosanna “Le Colonne” a Caserta, dove la chef ci ha accolto con piatti a base di tutti gli ingredienti protagonisti del filmato, dalla mela annurca, alla mozzarella di bufala campana Dop, fino al Grana Padano Dop.