Rosato di Sommarrello 2005 Beneventano igt

Letture: 25

CASTELMAGNO
Uva: sommarello
Fascia di prezzo: da 1 a 5 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

Decisamente torna di moda la vinificazione in rosa nel Sannio. Il motivo è da ricercare nella mineralità e sapidità tipiche di questo vitigno coltivato nei terroir vulcanici della Campania e Basilicata. Anche questo vino, fato da Angelo Pizzi nella sua azienda di famiglia impegnata a valorizzare i terreni del terroir del Fortore, ne è una conferma. Un debutto, diciamolo pure, che rimanda immediatamente alle altre etichette, tutte davvero molto straordinarie e, con il passare degli anni, sempre più fini ed eleganti. Il Rosato ha un bel naso intenso e persistente, non di fiori ma di frutta rossa, in bocca l’ingresso è regale, sontuoso, invasivo, completo: il palato è rapidamente conquistato da un vino travestito che traveste la sua potenza con il colore, la spimta fresca è davvero molto evidente, come pure la sapidità. Da abbinare alla cucina di mare della costa. Davvero una bella sorpresa per questo Vinitaly.

Sede a San Bartolomeo in Galdo. Via Traversa Sannio, 58
Tel. 0824.967242. Fax 0824.964722
Enologo: Angelo Pizzi
Bottiglie prodotte: 40.000
Ettari: 6 di proprietà
Vitigni: sommarrello, aglianico, cabernet sauvignon, passolara