Salae Domini 1994 Antonio Caggiano

Letture: 119
Salae Domini 1994
Salae Domini 1994

Uva: aglianico
Fascia di prezzo: nd
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno

Ciascuno di noi vive una persona, una canzone, un vino, in modo assolutamente originale. Per esempio dal mio punto di vista è proprio questo vino, intendo proprio l’annata 1994, il vero squillo di tromba dell’aglianico campano.
Provarlo e seguirlo per oltre vent’anni è stata la misura giusta del potenziale della viticoltura irpina: nasce da una vigna antica da cui prende il nome, appena poco lontano dalla cantina costruita da Antonio Caggiano con le pietre che molti buttavano per far posto al cemento negli anni dopo il terremoto.
Lo abbiamo riprovato qualche sera fa nel B&B Al Campanaro nel cuore del centro storico di Taurasi, alle spalle della Chiesa, dove si è svolta la verticale degli anni ’90 del Taurasi Macchia dei Goti.
Ed è stato impressionante scoprire come questo vino, vinificato in acciaio ed elevato in barrique di secondo passaggio per un anno mezzo, sia ancora giovane e fresco in maniera impressionante. Colpisce, dello stile Caggiano realizzato con Luigi Moio, all’epoca in cantina c’era un giovanissimo Angelo Valentino, la pulizia olfattiva e la precisione al palato. Due qualità sostenute da un rapporto assolutamente integro tra il legno e il frutto oltre che da una inesauribile freschezza.

Salae Domini1994, la retroetichetta
Salae Domini1994, la retroetichetta

Lo stupore non è per la longevità del vino, ma per il livello di maturità perfettamente raggiunto e realizzato, un progetto che stava nella testa di chi lo ha prodotto prima ancora che l’uva venisse raccolta.
Da allora tanto vino è passato nelle botti taurasine, ma il dato certo è la grande affidabilità dei vini usciti dalla cantina di Antonio, l’uomo che ha dato corpo al paese. Grazie a lui le persone da tutto il mondo sono venute per conoscere questo luogo di vino e di battaglie sanguinose del passato, oggi silente, quasi indolente. E il Salae Domini 1994 ha annunciato la lunga serie di Taurasi che hanno fatto poi la storia della denominazione, una storia che è ancora tutta da scrivere e che sinora noi abbiamo vissuto incantati e innamorati.

Sede a Taurasi. Contrada Sala Tel e fax 0827.74043
www.cantinecaggiano.it  Ettari:20 di proprietà
Bottiglie prodotte:100.000 Vitigni: fiano, greco,aglianico