Salerno, Pizzeria Carminuccio a Mariconda

Letture: 724
Carminuccio Donadio con Manuel Barbarisi

Da trent’anni, per tanti salernitani, la pizza migliore della città. Non sta in centro ma in un quartiere di periferia. Non ha una sala ma una baracca con copertura di fortuna e, da qualche anno, una stufa esterna di maiolica per proteggersi nelle sere d’inverno. Si ordina la pizza col numeretto perchè la fila, soprattutto nelle sere d’estate e nei weekend è proprio lunga. Si aspetta di essere chiamati, si ordina e poi si mangia fuori ai tavoli di plastica, la pizza piegata a libretto nella carta oleata. Bollente, profumata, la pasta molto alta, soffice, cornicione importante, fiordilatte di prima qualità.
La pizza più famosa è la Carminuccio: pomodoro, formaggio, pancetta e basilico. Salerno si percorre tutta, da un capo all’altro, solo per lei. Porta il nome del fondatore del locale: Carmine Donadio che nel 1982 aprì con un forno a legna una piccola pizzeria d’asporto e così ha continuato per trent’anni, ampliando il locale esternamente, aggiungendo  sedie e tavolini di servizio.

La pizza Carminuccio

Oggi con lui una squadra di giovani ma con la mano sicura: Enzo D’Antonio al forno, Manuel Barbarisi e Walter Alfano i pizzaioli, e poi l’amico di sempre, Alfredo, che dà una mano alle consegne.

Pizzeria Carminuccio. I pizzaioli al lavoro
Pizzeria Carminuccio. Enzo D'Antonio al forno
Pizzeria Carminuccio. I tavolini di servizio
Pizzeria Carminuccio. La stufa per la fila d'inverno

Le pizze sono le classiche: margherita, napoletana, marinara, romana, alla diavola con salame piccante, alla scarola con olive e capperi; e poi ai funghi porcini; al prosciutto crudo o cotto; o al salame; alla provola e pancetta; con prosciutto e rucola; e con wurstel e patatine.

Pizzeria Carminuccio. La margherita
Pizzeria Carminuccio. La pizza con la scarola

Campioni del Mondo nel 2005 al Concorso di Salsomaggiore Terme, sono tutti bravi e veloci come il vento. Qui non c’è servizio ma gli ordini e le consegne sono davvero espressi, eseguiti con cortesia e professionalità.

Pizzeria CARMINUCCIO A MARICONDA
Via Picenza, 117 Salerno
Tel. 089.331884 – 392.3264979
Aperto tutti i giorni dalle 19:30 alle 24:00

5 commenti

  • Carmine Capacchione

    (4 luglio 2011 - 17:28)

    Semplicemente mitico, quante serate da liceale si concludevano da Carminuccio!!

  • gaspare

    (4 luglio 2011 - 19:31)

    innanzi tutto complimenti per la recensione, io sono di salerno.
    sulla carmine ho idea che ci sia del pepe nero, forse dell’origano, e credo anche del pecorino.
    la conformazione del cornicione e del piano della pizza nasce da una certa tradizione salernitana, per via d’un impasto più consistente e più pressato, quasi più focaccioso, rispetto alla napoletana.
    la qualità complessiva ha sofferto un po’ a mio modesto parere negli ultimi dieci -quindici anni, diciamo che è tornata agli standard propri da poco tempo..ma è un parere personale.
    la baracca in realtà era quella della seconda metà degli anni 80 (io la prima carmine accompagnata da una tuborg l’ho presa a 15 anni, nell ’88, dopo una corsa in vespa truccata, coi compagnielli dell’epoca) adesso a confronto è una reggia..
    ricordo alcune stronzate legate a quegli anni, come la cronometrica sui tempi d’inforno (ricordo pizze cotte in poco più di mezzo minuto ) o la presenza di quello che chiamavano il professore, un tizio habituè che chiedeva le tabelline e poi ridendo ai diceva”bocciato”.
    che più? i vasi di banda stagnata a mo’ di umidificatore sulle stufe, o la serie di bracciali d’oro del proprietario, o la frequentazione dei capi ultrà maricondesi della salernitana.
    bei tiemp ‘e ‘na vota..
    comunque una delle migliori pizze salernitan style.

  • Angelina ballerina

    (4 luglio 2011 - 23:32)

    Mitico! Dopo i film visti al cineforum , il lunedi si andava a mangiare la pizza da Carminuccio. Vi parlo di quando ero ancora a Salerno… si tratta di quasi 22 anni fa…
    Secondo me vale la pena dedicare una visita in questa città per provare la pizza di Carminuccio.

  • Novella

    (5 luglio 2011 - 13:50)

    Tra i miei ricordi preferiti dell’adolescenza… :-D

I commenti sono chiusi.