Santa Maria di Castellabate, ristorante I Due Fratelli

Letture: 235

Via S. Andrea, 13
Tel. e Fax 0974/968004
Chiuso: mercoledì; mai d’estate
ristorante@iduefratelli.it

Ai piedi del borgo medievale di Castellabate, a soli 12 chilometri dalla stazione ferroviaria di Agropoli, un indirizzo assolutamente storico del Parco del Cilento. Nella estate 2008, infatti, i <due fratelli> Domenico e Costabile festeggiano i quarant’anni di attività mentre già da tempo i due figli, Attilio e Alfredo danno una mano in sala a continuare la tradizione di famiglia, avviata con una piccola trattoria dal nonno, in quello che era un piccolo casale di campagna. Oggi – dopo una ristrutturazione semplice e rispettosa dei colori e dei materiali del luogo- questo ristorante è suddiviso in una confortevole sala interna ingentilita da archi di mattoncini di cotto e da una grande veranda affacciata sulla natura mediterranea tipica del panorama cilentano. La cucina di certo non vi stupirà, anche perché rassicurare più che stupire sembra essere il motto dei due fratelli. Qui troverete infatti i più tradizionali tra i piatti di pesce, dall’insalata di mare, ai polipi affogati, alla zuppa di pesce, ai gamberi grigliati, agli spaghetti con le vongole o con il pomodoro fresco, al risotto alla pescatora. Qualche concessione turistica rispetto al percorso autentico della cucina di casa sono le trofie con zucchine e gamberetti oppure il pasticcio di gamberi e funghi porcini. Ma, forse, meglio così: qui sapete sempre cosa trovate e una volta seduti non avrete di certo brutte sorprese, a partire dal sapore del pesce fresco. C’è anche una discreta scelta di carni locali e, soprattutto, un’attenzione alla produzione dei vini cilentani. La carta ha infatti una piccola sezione dedicata al territorio e una buona e ragionata scelta di etichette regionali e nazionali. Il calice al tavolo è un felice benvenuto e con il servizio professionale e cordiale invita a ritornare. Di sera, anche pizzeria.


Virginia Di Falco