Sant’Arsenio, 2-3 ottobre. Convegno Mangi Sano e Stai sano

Letture: 98
Convegno Mangi Sano e Stai sano
Convegno Mangi Sano e Stai sano

Auditorium Istituto Tecnico “Antonio Sacco”

Via G. Florenzano, 4 84037 Sant’Arsenio SA

L’Associazione di promozione sociale SANI, unitamente al Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e degli Alburni ed il GAL Vallo di Diano, ha organizzato per il 2 e 3 Ottobre il convegno Mangi Sano e Stai Sano.

Il convegno ha l’obiettivo di creare un momento d’incontro ed interscambio scientifico e culturale fra le diverse figure che si interessano di alimentazione : sanità, imprenditoria, ambiente, ricerca, formazione, turismo.

Mettere insieme  le competenze dei settori interessati permette di creare un percorso coeso e condiviso di “produzione consapevole” e “consumo consapevole” dell’alimento inserito nel contesto della dieta Mediterranea.

Questa cultura può rappresentare uno stimolo allo sviluppo economico del territorio campano con iniziative di promozione di consumo , anche in loco, degli alimenti che si richiamano alla dieta mediterranea. In questo momento di consapevolezza del ruolo importante della dieta mediterranea per il suo valore nutraceutico, le iniziative di promozione sociale possono favorire uno stimolo per lo sviluppo sostenibile che si rivolge in particolare alla generazione giovanile. In Campania ed in generale nel Sud dell’Italia la disoccupazione giovanile raggiunge livelli insopportabili. I relatori del Convegno affronteranno il tema della dieta mediterranea sia come modello alimentare e nutrizionale , che favorisce la prevenzione personale e collettiva di patologie croniche, sia come risorsa culturale attraverso cui è possibile creare le condizioni per uno sviluppo economico sostenibile integrato con la conservazione ed il rispetto dell’ambiente. Attraverso anche il coinvolgimento dei docenti delle scuole dell’obbligo si vuole creare una cultura del “mangiare consapevole” in particolare per le giovani generazioni. Durante il convegno verranno proposte le iniziative in atto o da intraprendere per formare nelle scuole dell’obbligo la cultura di uno stile nutrizionale salutistico “il mangiare consapevole” e per la realizzazione di corsi di formazione professionale in “cucinare mediterraneo”.