Santo Stefano del Sole, Caseificio Antico Casaro e il pecorino carmasciano

Letture: 83

Contrada Sozze di Sotto, 24
Tel. 0825.673423
www.anticocasaro.it

La storia di Bruno, Pasquale, Maria, Enrico e Gerardo inizia nel 1962, quando Bruno impara l’arte casearia. Nel 1989 matura la decisione di avviare in proprio la trasformazione del latte in formaggi a pasta filata molle e dura, coniugando l’antica produzione, l’esperienza dei casari, con le moderne tecnologie e utilizzando solo ed esclusivamente il latte irpino o selezionato della Lucania.

Siamo in presenza di un punto di qualità, dove si possono trovare le trecce di fiordilatte, la caciotta, i bocconcini di latte vaccino, pecorino dolce, caciocavallo di varia stagionatura, caciocavallo podolico. E ancora brilletto (da latte di capra aromatizzato con il vino rosso), bufalotta (da latte di bufala), pandilatte (da latte ovino lucano), cremosino, canestrato di pecora (stagionato quattro mesi), ricotte e cacioricotte, scamorze e provole affumicate, qualche caprino, giochi con olive, tartufo (gustosello con latte di pecora) salamini (il ghiotto con latte vaccino) e sfizi vari. Un caseificio da non perdere anche perché è uno dei pochi posti dove è possibile trovare il rarissimo pecorino di Carmasciano e burro di alta qualità.