Scialatielli ai ceci di Cicerale di Giovanna Voria a Corbella

Letture: 338
Gli scialatielli alla crema di ceci di Cicerale di Giovanna Voria

Questa è la pasta povera fatta in casa del Cilento, una ricetta antica senza uova, solo passione e forza di braccia.

Giovanna Voria

 

Scialatielli alla crema di ceci

Di
Ricetta raccolta da Giulia Cannada Bartoli

Ingredienti per 4 persone

  • Per gli scialatielli :
  • 300 gr. Semola rimacinata
  • Sale q.b.
  • 1 cucchiaio olio extra vergine d’oliva cilentano
  • Acqua fredda q.b.
  • Per il condimento:
  • 360 gr. Scialatielli fatti in casa o di buona marca artigianale
  • 200 gr. Ceci di Cicerale secchi
  • 1 manciata di mandorle
  • Olio extra vergine d’oliva cilentano q.b.
  • 1 spicchio d’aglio nostrano con la camicia
  • Sale q.b.
  • 2 foglie di alloro
  • 1 costa di sedano
  • A piacere 150 gr. di provola affumicata

Preparazione

Per gli scialatielli :
Disporre la semola a fontana, aggiungere il sale e gradualmente l’acqua fredda, impastando energicamente fino ad ottenere un composto piuttosto duro, aggiungere l’olio, formare un panetto e stenderlo con il mattarello; evitare di fare una sfoglia sottile e tagliare a listarelle doppie; in alternativa si può adoperare la trafila delle moderne macchine per fare la pasta in casa.

La sera precedente mettere a bagno i ceci in sola acqua, al mattino risciacquarli e lessarli in abbondante acqua con l’alloro e il sedano; appena inizia il bollore, far schiumare e abbassare la fiamma; lasciar cuocere per circa due ore. In una padella alta e ampia far rosolare l’aglio in camicia con l’olio, unire le mandorle e metà dei ceci lessati e lasciar cuocere per cinque minuti; frullare l’altra metà dei ceci con la loro acqua fino a ridurli in una crema densa, unire al soffritto e salare. A parte lessare gli scialatielli in abbondante acqua e sale e alzarli molto al dente; mantecarli nella padella con il composto di ceci interi, la crema e le mandorle. A piacere si può aggiungere la provola affumicata a tocchetti mantecando a fiamma media. Trasferire il tutto in un piatto fondo da portata e servire in tavola molto caldi.

Vini abbinati: Aglianico del Cilento di Giovanna Voria 2011, vinificato da Bruno de Conciliis

2 commenti

  • La Corte Del RE

    (30 agosto 2013 - 19:43)

    buoni

  • Mondelli Francesco

    (31 agosto 2013 - 06:13)

    Brava come sempre Giovanna,ma la prossima volta ci aspettiamo una ricetta con i ceci neri.PS.Se tanto mi dà tanto il sorriso della foto dovrebbe significare che hai superato alla grande anche l’ultima disavventura.Augurissimi da Francesco .

I commenti sono chiusi.