Sciascinoso 2005 Irpinia doc

Letture: 119

TENUTA VITAGLIANO

Uva: sciascinoso
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

Piccoli autoctoni crescono. Di sciascinoso se ne parla ormai da diverso tempo e, soprattutto, se ne parla in irpinia anche se Ettore Sammarco sta cercando, da par suo, di valorizzarlo in costiera. Da uva da taglio per compensare le spigolature di aglianico e piedirosso si cerca di sondarne sempre più le potenzialità anche in purezza. Dopo Dedicato a Marianna ecco un altro campione da tenere d’occhio perché interpretato in maniera decisamente stimolante. L’avevo assaggiato per la prima volta lo scorso anno durante “Vitigno Italia” e mi aveva già allora abbastanza intrigato. Il riassaggio è stato pertanto doveroso non appena me lo sono ritrovato sulla mia strada. Questo rosso è tanto facile ed affascinante al naso quanto scontroso e a tratti scorbutico al palato. I profumi sono intensamente fruttati e speziati con un tocco quasi esotico più che semplicemente balsamico. Al palato, dove risulta pur gradevole in termini di freschezza, è invece il tannino a dominare la scena con un finale asciutto e leggermente segnato da una punta di amaro. Insomma un vino da provare e che certamente appassionerà e dividerà gli amanti del buon bere. Lo abbiniamo, in attesa di capirne meglio il carattere ed attitudini, con formaggi di media stagionatura.

Questa scheda è di Fabio Cimmino

Sede a San Martino Valle Caudina, via Barriciello. Tel. 081.5788126. www.tenutavitagliano.it. Enologo: 4 di proprietà. Enologo: Francesco Giugliano. Bottiglie prodotte: 50.000. Uve: coda di volpe, falanghina, aglianico, sciascinoso.