Sette stelle Michelin “in mensa” per le nuove linee produttive De Cecco

Letture: 98

SETTE STELLE MICHELIN “IN MENSA”

PER LE NUOVE LINEE PRODUTTIVE DE CECCO

Pescara, 10 aprile 2013 – Sarà un evento destinato a far parlare a lungo quel mondo dell’economia e del marketing che guarda al settore del food come uno dei pochi in grado di contrastare la crisi. Per la prima volta tre chef italiani di grande successo (per un totale di 7 stelle Michelin) lavoreranno, nello stesso momento, in tre diverse mense aziendali per la gioia di circa 500 persone tra dipendenti, proprietà e ospiti.

Un evento complesso alla cui produzione sta lavorando, insieme all’azienda, un team di professionisti specializzati nel settore.

Tutto nasce da un’idea all’interno del Gruppo De Cecco. Per celebrare l’attivazione di due nuove linee produttive nello stabilimento di Ortona (CH), che permetteranno di soddisfare la sempre più crescente “voglia di pasta italiana” nel mondo, De Cecco ha voluto regalare a tutti i dipendenti una giornata “dal sapore” indimenticabile. Il 10 aprile ai fornelli delle mense aziendali delle sedi di Fara San Martino, Ortona e Pescara cucineranno rispettivamente Gennaro Esposito (Torre del Saracino di Vico Equense, 2 stelle Michelin), Mauro Uliassi (Ristorante Uliassi di Senigallia, 2 stelle Michelin), Heinz Beck (La Pergola di Roma, 3 stelle Michelin). Gli chef saranno coordinati dal critico gastronomico Luigi Cremona.

Non sarà solo un ringraziamento alle maestranze e al personale per il contributo al successo di De Cecco: la fiducia e l’ottimismo di un’azienda italiana che investe in Italia richiameranno l’attenzione di media e operatori. Così il momento dell’inaugurazione sarà l’occasione per mostrare la capacità dell’azienda di rinnovarsi, mantenendo le caratteristiche qualitative proprie della tradizione di famiglia.

L’evento, nato dalla volontà del Cav. Filippo Antonio De Cecco, presidente del Gruppo, e coordinato dal giornalista Giorgio D’Orazio, viene realizzato internamente all’azienda con la consulenza per la parte gastronomica dello stesso Luigi Cremona e di Witaly di Lorenza Vitali, agenzia specializzata in eventi e pubblicazioni nell’ambito food.

Infine media e public relation vengono firmate da Lead Communication, l’agenzia milanese di Anita Lissona, nota nel mondo del food per avere nel proprio portfolio importanti realtà del settore.