Sicilì di Morigerati, Cilento. Salumificio Cellito

Letture: 217

Località Cillitto
Tel. 0974.982059
Dopo aver vissuto 15 anni a Milano Giovanni Cammarano è tornato nella sua Sicilì nel 1995, siamo a ridosso del fiume Bussento a pochi chilometri dalla fantastica costa di Sapri e del Golfo di Policastro, per comprare la proprietà del Barone Cillitto, circa 50 ettari a ridosso della splendida Oasi del Wwf . Un po’ di olivi, vigna, e tante querce. Nasce così, siamo nel 2004, questa azienda zootecnica che trasforma solo carne dei propri maiali: le bestie campano meno di un anno, ma la loro qualità della vita è sicuramente diversa da quelle costrette negli allevamenti intensivi: vengono infatti tirate su allo stato semibrado e nutrite solo con mangine ogm free. 200 capi all’anno finiscono così per diventare salsicce e soppressate, pancetta e prosciuttini, lavorati in maniera artigianale e alla maniera tradizionale.

Sono salumi magri, in vendita quasi esclusivamente nel territorio e un po’ a Battipaglia, conservati nella sugna e speziati con il peperone dolce della vicina Senise. Un caso in cui i finanziamenti pubblici funzionano e una lezione antropologica: il consumatore locale disdegna i prodotti, un po’ più scuri e magri, ottenuti con la carne dei maiali che hanno vissuto esclusivamente allo stato brado che sarebbe invece un prodotto molto trendy nelle gastronomie di città. Sia come sia, salumi di grande qualità. In programma un agriturismo.