Slow Wine 2012: il gruppo Basilicata-Calabria-Campania. Ci mettiamo la passione e la faccia!

Letture: 85
Il gruppo slow wine

Finalmente il frutto di un anno di lavoro sta per arrivare in libreria. Il 23 e il 24 saremo tutti a Milano per la grande degustazione di presentazione della Guida Slow Wine 2012. E questa settimana tutti potrete iniziare già a vedere una parte del risultato nel nostro lavoro. Si tratta delle segnalazioni e dei riconoscimenti, ma il bello è da leggere nella guida, un grande affresco della viticoltura italiana scritto da decine di collaboratori coordinati da Giancarlo Gariglio e Fabio Giavedoni.
Certo, quando ci siamo fatti questa foto dopo le selezioni a Tenuta Montelaura non immaginavamo di stare ancora in maniche corte.
Vabbé, ne riparleremo il prossimo anno.
Da sinistra: Lello Tornatore con la figlia Veronica, sommelier che ci ha aiutato nel servizio, Monica Piscitelli, Mario Basco, Giancarlo Gariglio, Tonia Credentino, Luciano Pignataro, Cocca Scarpato, Oto Tortorella, Sara Marte, Gaspare Pellecchia e, seminascosto, Pasquale Carlo, Marina Alaimo, Franco Martino, Pierfrancesco Multari.
Chi manca? Alberto Capasso, Alessandro Barletta e Valerio Borgianelli, fuggiti prima dello scatto ricordo
La più forte squadra di degustatori calabro-lucani-campani per la guida più bella e completa, senza altro interesse che quello di offrire la migliore selezione possibile ai lettori della guida e ai soci.

2 commenti

  • Lello Tornatore

    (3 ottobre 2011 - 14:21)

    …e adesso sapete con chi ve la dovete prendere!!! ;-))

  • Giuseppe

    (3 ottobre 2011 - 16:47)

    Complimenti……………finalmente il grande sud si presenta completo………..come i nostri cugini francesi,di certo più audaci di noi.Avendo loro meno potenzialità.Bravi

I commenti sono chiusi.