Soave Fontego 2011 di La Cappuccina

Letture: 139
Elena Tessari

La famiglia Tessari ha scritto pagine importanti della storia del Soave e quindi della garganega. Produttori dal 1890 sono oggi alla quarta generazione con i loro 37 ettari nel cuore del territorio storico di produzione: Costalunga di Monteforte d’Alpone. I vigneti sono splendidi, parte a guyot e parte allevati con il metodo tipico del territorio, la pergola unilaterale. Siamo su un territorio vulcanico, caratterizzato dalla presenza di lastroni di roccia basaltica, particolari che rendono unici decisamente espressivi i vini prodotti. Nel 1985 una terribile gelata distrusse i vigneti della famiglia Tessari.

Da qui la scelta di sostituire totalmente l’impianto e di operare in regime biologico certificato. E’ stato un momento durissimo per l’azienda, ma la forte unione familiare e l’amore viscerale per la propria attività hanno permesso ai Tessari di ricominciare da capo con grande energia. La garganega è la regina dei vigneti e viene declinata in più proposte . Incontriamo la solare Elena al 46°Congresso Nazionale Ais all’Hotel Cavalieri Hilton di Roma. Elena è responsabile amministratrice dell’azienda Cappuccina che conduce insieme ai fratelli Sisto, agronomo, e Pietro, enologo. Tra le varie etichette che raccontano con grande sensibilità e coerenza stilistica gli splendidi vini di Soave, ci entusiasma particolarmente il crù Fontègo 2011, il cui nome ha origine dal vigneto di provenienza. Oltre alla garganega il vino contiene un 10% di trebbiano di Soave e viene fermentato ed affinato in tonneau. Vino solare nel colore e nella luminosità. Bel naso avvolgente con sentori agrumati in evidenza, bella finezza minerale seguita da tocchi speziati di pepe bianco. Il sorso è immediato, in continua progressione, scattante, di bella freschezza e arricchito da una salinità importante. 

Prezzo franco cantina 10 €, bt. 30.000

Questa scheda è di Marina Alaimo

La Cappuccina ha sede in Frazione Costalunga, via San Brizio 125, Monteforte D’Alpone (VR).

3 commenti

  • Francesco Mondelli

    (14 ottobre 2012 - 10:17)

    Articolo schietto e condivisibile .Conosco da tempo l’azienda e la bellezza dei loro vigneti e l’amore e la serietà con cui lavorano in vigna ed in cantina nonché nel ristorante di proprietà (credo attualmente in ristrutturazione) dove si possono assaggiare al meglio i loro vini su piatti appositamente studiati.

  • Angelo

    (14 ottobre 2012 - 12:07)

    Come si compra, quale sito web?

  • Marina Acino Ebbro

    (14 ottobre 2012 - 15:14)

    Ciao Angelo il sito La Cappuccina lo trovi con faciltà. Sono anche su face book, chiedi a loro e grazie per l’attenzione.

I commenti sono chiusi.