Solo una meteorite può far comprare il Cabernet Sauvignon cileno

18/1/2012 220

Ai vari profumi che gli enologi attribuisconoal vino sta per aggiungersi il ‘retrogusto meteoritè. Un produttore cileno, riferisce il sito di Discovery Channel, ha lanciato unCabernet Sauvignon chiamato ‘meteoritò che è stato fatto invecchiare in botte con un frammento di un asteroide datato 4,5miliardi di anni fa.


«Sono stato interessato al vino e all’astronomia per molti anni – spiega l’inventore del Meteorito, Ian Hutcheon – e volevo trovareun modo per combinare le due cose». Il frammento utilizzato, lungo circa 7 centimetri, è stato donato da un collezionista statunitense, e proviene da un meteoritecaduto nel deserto di Atacama circa 6 mila anni fa.L’unico posto dove si può bere il vino ‘spazialè è l’osservatorio astronomico Tagua Tagua, fondato dallo stesso Hutcheon, circa100 chilometri a sud ovest di Santiago, anche se a detta del produttore una parte dei 10 mila litri prodotti verrà esportata:«L’idea di immergere un meteorite nel vino mi è venuta per poter dare a tutti la possibilità di toccare qualcosa che viene dallospazio – spiega – il Cabernet risultante ha un profumo più deciso». (ANSA).

4 commenti

    raffaele del franco

    (19 gennaio 2012 - 08:16)

    “Houston, abbiamo un problema” : Caduto meteorite nella botte del vino. Ripeto: caduto meteorite nella botte del vino.
    Lo voglio bere assolutamente.

    Flavio

    (19 gennaio 2012 - 08:59)

    ne voglio immediatamente una bottiglia

    Denny

    (19 gennaio 2012 - 10:00)

    Non sanno più cosa inventarsi……il problema è che poi la stampa pubblica certe scemenze per riempire gli spazi!!!

    Angelo Di Costanzo

    (19 gennaio 2012 - 11:49)

    Magari sul Vesuvio ne penseranno uno con Pomici Basali, 17.000 anni fa, non so se mi spiego; e ho già il claim: “un Lacryma per pomiciate indimenticabili!”.

I commenti sono chiusi.