Sommarrello 2003 Beneventano igt

Letture: 36

CASTELMAGNO
Uva: sommarello
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

Mostra baldanzosa longevità, ma i dubbi erano davvero pochi a riguardo, il sommarrello, uva rossa con la quale viene denominata nel Fortore il Nero di Troia e che, rispetto alla piana pugliese, acquisisce note di eleganza su queste colline spazzate dal vento dove l’escursione termica lavora ai profumi. Angelo Pizzi ha deciso di lavorare esclusivamente in acciaio e i fatti sembrano dargli ragione perché la frutta ha già davvero tanto di suo, al naso spicca il pepe nero, poi la ciliegia. Il trascorrere del tempo ha reso ovviamente più morbidi i tannini e il vino si presenta così in ottimo equilibrio con un grado alcolico contenuto a 12,5 gradi e per questo molto moderno, la struttura rivela buoni estratti secchi, la freschezza è incomparabile e ha davvero poco da invidiare all’aglianivo. Un bel vino di territorio insomma, ricco di personalità e molto gradevole, da accompagnare a tutto pasto senza limitazioni perchè grazie al tipo di lavorazione prevale sempre la freschezza del frutto che come sapete è la condizione più importante quando si va ad abbinare il bicchiere. Prendetelo e conservatelo per i giorni di festa e le belle serate con gli amici.

Sede a San Bartolomeo in Galdo. Via Traversa Sannio, 58
Tel. 0824.967242, fax 0824.964722
Sito: http://www.castelmagno.net
Enologo: Angelo Pizzi
Bottiglie prodotte: 40.000
Ettari: 6 di proprietà
Vitigni: sommarello, aglianico, cabernet sauvignon, passolara