Sorrento: pizzaioli d’Italia uniti per la Lega del Filo d’Oro

Letture: 1439
pizzaioli uniti per la onlus Filo d Oro
pizzaioli uniti per la Lega Filo d’Oro, l’immagine simbolo

Prosegue,  fino a settembre, l’iniziativa partita da Sorrento a favore della onlus che sostiene persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali.

Pizzaioli di tutta Italia, e non solo, stanno raccogliendo in queste ore l’appello dello chef sorrentino Antonino Esposito, per sostenere un progetto di solidarietà a favore della Lega del Filo d’Oro, associazione impegnata nell’assistenza a persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali.

L’iniziativa “Pizzaioli Uniti” è partita agli inizi di agosto, e proseguirà per tutto il mese di settembre, con una speciale pizza della solidarietà proposta al pubblico, il cui ricavato sarà interamente devoluto alla onlus.

L’elenco dei ristoranti e delle pizzerie che aderiscono è costantemente aggiornato sulla pagina Facebook dell’Acqu’e Sale di Sorrento all’indirizzo www.facebook.com/acquesale

La pizza della solidarietà, nata da un’idea di Antonino Esposito, rappresenta due mani che si incrociano.

Antonino Esposito
Antonino Esposito

“Si tratta di una specialità a tre gusti – spiega lo chef pizzaiolo – un ripieno di ricotta e salame, lì dove le due “mani” si incrociano, poi una margherita e una bianca con fior di latte e pomodori datterini gialli, a farcire le due “braccia”. Ci auguriamo che molti pizzaioli aderiscano al nostro progetto e soprattutto che in tanti la ordinino ai tavoli, così da potere raccogliere una cifra consistente a favore della Lega del Filo d’Oro. Abbiamo previsto un grande evento finale che si terrà il 10 ottobre prossimo, presso la Marina Piccola di Sorrento, alla presenza dei vertici della onlus e di quanti avranno offerto il proprio contributo alla realizzazione di questa importante occasione di beneficenza”.

Per ricevere maggiori informazioni e per aderire al progetto è possibile inviare una mail a eventi@acquesale.it