Sotto Il Segno del Vino Divinando con le stelle

Letture: 94
Sotto Il Segno del Vino Divinando con le stelle

di Tonia Credendino

Amici cari ben trovati in tanti, ho il piacere di incontrare con voi un grande del settore Andrea Gori, queste le parole del delegato di Caserta Marco Ricciardi.

Sommelier, oste, giornalista, scrittore, ma soprattutto blogger, l’informatico Gori è in realtà laureato Biologo, scopre molto prima la tecnologia e l’informatica e solo dopo il vino, quando entra a lavorare nella trattoria di famiglia.
All’attivo tantissimi video autoprodotti su , la nascita del blog Vino da Burde poi Dissapore e Intravino, redattore di testi didattici AIS, scrittore premiato Bancarell’Vino 2011, già Campione Toscano sommelier nel 2006, ViceCampione Europeo nel 2008, Ambassadeur de Champagne per l’Italia.

Andrea Gori e Raffaele Pagano

Al suo fianco, l’amica “film maker” Giulia Graglia, torinese, laureata in Storia del Cinema ma innanzitutto appassionata sin da piccola di enogastronomia, sommelier e mamma del blog Senza Trucco omonimo documentario che parla di donne e vino naturale, una donna poliedrica, dunque, che custodisce un forte amore per l’astrologia.

Fiano di Avellino Joaquin

Due personalità diverse e contrapposte ma unite dalla passione per il vino che si eleva nel loro succoso frutto “Divinando” un viaggio semiserio tra le stelle e i vigneti.
Per la serata cinque tra i ventiquattro vini selezionati che con dettaglio sono accostati alle caratteristiche dei vari segni zodiacali, perché se è vero che ogni vino ha dei tratti e un carattere ben definito che lo rendono unico e distinguibile nel panorama enoico allo stesso modo è facile riconoscere nelle singole persone molte particolarità del segno a cui appartengono, per questo come riportato nell’introduzione “con un sillogismo innegabile ci sono vini che si abbinano perfettamente a certi segni, ma non hanno nulla in comune con altri”.

La sala dell'Enoteca la Botte

E così partendo proprio dall’ariete per magia ci ritroviamo con un calice di Prosecco Bortolomiol Banda Rossa a degustare un segno effervescente, esuberante, con note schiette a tal punto da sembrare ingenue. Perché è vero, ed io lo so bene, il mio futuro marito e mio padre sono nati sotto questo segno,  con loro arriverete presto al terzo giro di buffet e alla seconda bottiglia, e a quel punto, se avrete capito che è di vostro interesse, lui sarà già pronto a cadervi ai piedi.
Incredibile ma vero, si passa, poi, alla Vernaccia di San Gimignano Barzaghi o meglio al cancro, che parte timidamente ma se è apprezzato, mette in risalto le sue caratteristiche migliori.

Prosecco Bortolomiol Banda Rossa

Per il leone, non c’è alcun dubbio che il vino debba essere del Sud, il Fiano di Avellino dell’amico Raffaele Pagano che invece è del capricorno, infatti, è schietto e pieno di calore, un bianco che vi sorprende per la sua capacità di tenere testa a tutto quello che è passato per le vostre braci.
Per i nati in settembre, l’abbinamento è assicurato, il Teroldego Rotaliano di Foradori come diversi della Vergine è senza fronzoli, schietto e con una gradazione alcolica contenuta, con loro ci si accorge presto ci aver trovato un compagno e per una volta, ci si concede anche un paio di bis.
Il Frappato Occhipinti è il vino della bilancia, segno d’aria per i nati in ottobre, che si trova a proprio agio con tutti e con i suoi modi misurati e garbati fa felice chi gli sta intorno.

Teroldego Rotaliano Foradori e Frappato Occhipinti

Divinando è proprio goloso, sono giunta velocemente al mio segno, nata in febbraio, dei pesci, segno d’acqua, lo stesso di Giulia Graglia e mi sono riconosciuta oltre che per i vini in abbinamento anche sulla descrizione del segno a tavola, condizionati come siamo dall’instabilità della stagione in cui siamo nati, l’ultimo mese dell’inverno quando la primavera inizia a far sentire il suo profumo, ogni primizia ha un suo significato.

Vernaccia di San Gimignano Barzaghi

Interessante, inoltre, è l’approfondimento dei due vini consigliati per il segno a cura di Andrea Gori, Il libro da gustare a piccoli pezzi.

Consapevole di aver creato curiosità per tutti gli altri segni, non mi resta che augurarvi buona lettura!!