SP68 2011 Bianco Sicilia igt |Voto 89/100: il grande bianco di Arianna Occhipinti

Letture: 137
Sp68 2011 Sicilia igt

ARIANNA OCCHIPINTI

Uve: albanello, moscato
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio
Vista 5/5. Naso 23/30. Palato 26/30. Non Omologazione: 35/35

 

Il naso ti avvolge subito con gli spunti fruttati, intenso e persistente. Si sente la buccia di pera, l’olfatto già ti rilassa in partenza e ti fa presagire un vino tranquillo, che ti viene incontro. In seconda battuta emergono le note balsamiche con un rimando vegetale.

L’attacco invece è violento, immediato, senza mediazioni dolci che pure erano annunciate dal primo impatto nel bicchiere. In maniera molto veloce il vino percorre tutta la lingua occupando solo parzialmente i lati. La freschezza appare scissa in queste prime battute, sicuramente molto piacevole, creando il presupposto per un vino da abbinamento.
Un bianco di carattere, molto profondo ma capace di coniugare nasi raffinati e appassionati alle prime bevute per la sua semplice e immediata freschezza. La macerazione delle bucce non è esasperata, quanto basta per regalare un po’ di profondità in più. E basta.
Così questa giovane ragazza greca uscita da un ditirambo mi risveglia la mente estiva di bimbo, i soggiorni assolati d’agosto in campagna, quel vino bianco contadino nelle anfore rinfrescate all’ombra nel corso d’acqua alla maniera bucolica.
I miei primi sorsi di vita, sorprendenti.
L’idea di moscato per entrare nel palato contadino, bestia da soma e sogno di allegria.

Tutto finisce dove è cominciato.

Sede a Vittoria, Via Dei Mille, 55 Tel.339.7383580 www.agricolaocchipinti.it Uve: frappato. Ettari: 9 di proprietà. Bottiglie prodotte: 40.000. Vitigni: Nero d’Avola, frappato, albanello, moscato