Spaghetti al nero di seppia

Letture: 647
Spaghetti al nero di seppia

Il nero di seppia oggi viene utilizzato soprattutto sotto l’aspetto cromatico.

Utilizzarlo per gli spaghetti è un classico della cucina di mare intramontabile.

A Salerno per molti anni il ristorante specializzato in questo piatto è il Santa Lucia.

Ecco la sua mitica preparazione che ha fatto felici generazioni e generazioni di salernitani dal Dopoguerra in poi.

Spaghetti al nero di seppia

Di

Ingredienti per 4 persone

  • 1 seppia di 500 grammi
  • 300 g di pomodori pelati
  • 400 g di spaghetti
  • olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio d'aglio
  • peperoncino
  • prezzemolo fresco
  • sale

Preparazione

Pulite il pesce avendo cura di non far rompere la sacca contenente il nero.
Nel frattempo fate soffriggere in una padella olio, peperoncino e aglio e, quando questo si è imbiondito, aggiungete le seppie già pulite e tagliate a pezzettini.
Fatele rosolare e quindi unite i pomodori pelati schiacciati ed un pizzico di sale. A metà cottura del pomodoro, aprite la sacca con il nero, versatela nella padella e tenete sul fuoco per circa mezz'ora.
Intanto, cuocete la pasta al dente e poi spadellatela con il nero per qualche minuto. Aggiungete prima di servire un po' di prezzemolo fresco tritato al momento

Vini abbinati: Greco di Tufo Centrella