Spaghetti al pomodoro | Cinque trucchi dello chef per fare bella figura. Deleo a Formamentis \VIDEO

27/3/2017 20.6 MILA
17311233_943493852454616_6884165844628784153_o
Michele Deleo al corso FMTS

di Redazione

La “Pasta al Pomodoro” è senza dubbio il piatto simbolo della cucina italiana nel mondo. Ognuno ha il proprio “credo” o la propria perversione gastronomica nel prepararla. Quali sono, dunque, i segreti per una pasta al pomodoro perfetta? Lo chef Michele Deleo, executive presso Palazzo Avino a Ravello, li ha svelati durante il corso dedicato alla pasta secca organizzato da Formamentis, al quale hanno partecipato 27 cuochi provenienti da tutta Italia che per due giorni si sono dedicati alla preparazione delle ricette della tradizione italiana, tutte rigorosamente a base di pasta.

_MG_9676

Ecco le cinque regole dello chef Deleo in esclusiva per Formamentis per il Food.

1) La pasta.
Protagonista indiscussa di questa preparazione, la pasta è un prodotto da scegliere con cura. È preferibile utilizzare un prodotto artigianale, trafilato al bronzo e con una porosità che permette al sugo di pomodoro di impregnarla bene rendendola davvero saporita.

2) L’aglio per un buon soffritto.
E’ sempre meglio privare l’aglio dell’animo verde che ha al suo interno. In questo modo il soffritto sarà più delicato e digeribile.

3) Il pomodoro.
Se la stagionalità lo permette, è consigliabile utilizzare pomodori freschi. Basta lavarli, tagliarli e privarli dei semi. Diversamente è opportuno utilizzare un prodotto conserviero di ottima qualità.

4) Il basilico.
Mai trinciare il basilico con il coltello. Una volta lavato ed asciugato con delicatezza, bisogna strofinarne le foglie e spezzarlo con le mani consentendogli di liberare tutti gli olii essenziali che profumano la nostra pasta al pomodoro.

5) Il sale.
La salatura dell’acqua di cottura deve avvenire subito dopo aver calato la pasta. L’acqua fredda, infatti, necessita di una maggiore quantità di sale che rischia di rovinare il sapore del nostro piatto.

Il progetto, curato da Barbara Guerra ed Albert Sapere con la consulenza scientifica di Enzo Vizzari e Luciano Pignataro – ha l’obiettivo di trasferire la procedura perfetta per realizzare ricette che sono alla base della cucina italiana con la tecnica di cuochi e pizzaioli affermati che mettono a disposizione del progetto tutta la loro esperienza.

L’intervista a Michele Deleo.

2 commenti

    Nicolangelo Marsicani

    (27 marzo 2017 - 11:35)

    Spiegare uno spaghetto al pomodoro è interessantissimo, la cosa sembra banale, ma basta poco per fare degli errori e rendere il nostro piatto da gradevolissimo a solo saziante. Bello l’articolo e l’impostazione, un solo rammarico, vi siete scordati qualcosa… ma io sono di parte ;) . Secondo me ha pari titolo per entrare tra le regole indispensabili per uno spaghetto al pomodoro succulento, Oggi mi atterrò alle 5 regole dello chef per cucinare il mio spaghetto. Buon appetito.

    luca

    (2 aprile 2017 - 09:32)

    “Quali sono, dunque, i segreti per una pasta al pomodoro perfetta?
    Lo chef Michele Deleo li ha svelati durante il corso dedicato alla pasta secca organizzato da Formamentis”

    Seguono 5 5 segreti.
    Non penso che siano segreti ma accorgimenti che sono risaputi da tempo. Alcuni banali.

    Questo piatto classico, il più famoso forse, della cucina italiana, non è difficile da preparare come spesso si legge in articoli di cucina. Certo anche un piatto semplice si può sbagliare ma non richiede abilità culinarie straordinarie.
    Per me, la difficoltà maggiore è questa: avere un sugo addensato al punto giusto ma che conservi ancora un po’ la freschezza del pomodoro crudo. Se il pomodoro cuoce molto perché bisogna addensare il sugo rischia di perdere la freschezza del pomodoro crudo. Non dobbiamo fare un ragù, il pomodoro, in questa ricetta è protagonista principale e va trattato nel senso che ho sinteticamente accennato.
    In che modo si può raggiungere il risultato finale accennato?
    Ci sono diversi accorgimenti e non una sola via. Il tipo di pomodoro da cui si parte può influenzare la scelta dell’accorgimento da scegliere.

I commenti sono chiusi.