Spaghetti con cozze peperoncini verdi e basilico a Cantine Astroni

Letture: 4830
Spaghetti con cozze peperoncini verdi e basilico
Spaghetti con cozze peperoncini verdi e basilico

Una domenica a Cantine Astroni. E la bontà della cucina napoletana espresso, ossia un bel piatto saporito in pochi minuti e grandi ingredienti.
Grazie a Manuela Russo, la Falanghina 2011 ci azzeccava proprio!

Spaghetti con cozze peperoncini verdi e basilico

Di

Ingredienti per 5 persone

  • 1 kg di cozze
  • 400 gr peperoncini verdi
  • Olio extra vergine di oliva
  • Basilico
  • 1 spicchio di aglio
  • Pecorino
  • Sale
  • Una punta di peperoncino piccante
  • 500 gr spaghetti quadrati

Preparazione

Pulire bene le cozze, sciacquare in acqua corrente riporle in un tegame coperto.
Scaldare le cozze fino ad apertura, farle raffreddare e separarle dai gusci.
Filtrare poi l'acqua di cottura rilasciata.
Pulire i peperoncini verdi eliminandone gambo e semini interni, sciacquare e farli sgocciolare.
In una padella far soffriggere l'aglio è una punta di peperoncino forte ( giusto un po') in abbondante olio extra vergine di oliva, dopodiché aggiungere i peperoncini e far cuocere per circa tre minuti. Eliminare l'aglio e aggiungere poi l'acqua di cottura, precedentemente filtrata, rilasciata dalle cozze, farla evaporare ed aggiungere le cozze sgusciate.
Far cuocere tutto non oltre i 2 minuti.
In abbondante acqua salata far cuocere gli spaghetti tenendo cura di prelevare quasi a fine cottura (che deve essere al dente) un po' di amido rilasciato dalla pasta per aggiungere poi al sugo precedentemente preparato.
Colare la pasta ed unirla al sugo. Impiattare aggiungendo del basilico e delle sfoglie di pecorino.

Vini abbinati: Falanghina dei Campi Flegrei Colle Imperatrice Cantine Astroni

Un commento

  • Giulio Cantatore

    (7 luglio 2015 - 20:50)

    Confermo , andare alle Cantine Astroni e sempre una bella esperienza, assaggiare i loro vini La Falanghina il Piedirosso ecc. ecc. a poi fai due passi e ti ritrovi affacciato ad un cratere, degli Astroni appunto , poi quando incontri Emanuela e Gerardo innamorati del loro lavoro allora hai capito che vale sempre la pena sentire davvero chi il vino lo fa e che condivide con te lo stesso con tanta passione.

I commenti sono chiusi.