Spaghetti con i polipetti alla napoletana

23/5/2017 27.7 MILA

Spaghetti con i polipetti

La ricetta Spaghetti con i polipetti affogati o alla luciana. Sono mille i modi per descriverli. A Napoli è un must anche se spesso si usa anche la pasta corta come nel caso di tubetti e polpo
Ecco a voi la versione classica.
Da bere? Piedirosso, Perricone o Magliocco.

Spaghetti con i polipetti alla napoletana

Ricetta di Luciano Pignataro

  • 15 minutiTempo di preparazione
  • 15 minutiTempo di cottura
  • 5.0/5Vota questa ricetta

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gr di spaghetti (o vermicelli)
  • 500 gr di polipetti
  • 400 gr di pomodori pelati
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio d'aglio
  • qualche foglia di prezzemolo fresco
  • pepe o peperoncino piccante, a piacere

Preparazione

Lavate accuratamente i polipetti con acqua corrente.
In una padella larga e alta lasciate soffiggere nell'olio extravergine di oliva lo spicchio d'aglio e toglietelo prima che bruci.
Aggiungetevi i polipetti e aspettate per qualche minuto che cambino colore, a fuoco moderato.
Aggiungete i pomodori pelati, abbassate il fuoco e fate cuocere per circa 15-20 minuti, facendo attenzione a non farli indurire andando troppo oltre il tempo di cottura. Scolate gli spaghetti al dente e condite la pasta direttamente in padella, a fuoco spento.
Aggiungete, a piacere, qualche foglia tritata di prezzemolo fresco e del pepe macinato al momento oppure del peperoncino piccante -- a seconda dei gusti.

Vini abbinati: Piedirosso dei Campi Flegrei o del Vesuvio

2 commenti

    Luciana

    (16 giugno 2017 - 17:37)

    Quelli in foto non sono polipetti ma moscardini ..

    luca

    (16 giugno 2017 - 22:11)

    E’ vero sono moscardini perché hanno una sola fila di ventose sui tentacoli. Ma non li ha chiamati “polpetti”, come dici tu, ma pol(i)petti che è corretto in quanto si usa frequentemente e anche nei libri di ricette napoletane.
    La difficoltà di questo piatto è stata ben evidenziata e per non farli indurire occorre non prolungare molto la cottura sperando che diventino più teneti. E anche regolare la temperatura come dice la ricetta.
    Luciana, e Luciano, perché non ricordare il polpo alla luciana uno dei 10 grandi piatti della cucina napoletana, fatto in tutta Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *