“StoriediPane”: tornano i laboratori del gusto. Alla scoperta di macarons e panettoni con Pietro Macellaro

Letture: 632
Storie di pane
Storie di pane

13 ottobre, ore 17

Vallo della Lucania (SA)

Tornano con dolcezza i laboratori firmati da StoriediPane, lo store del gusto di Vallo della Lucania dove coesistono un panificio, una zona ristorativa, un bar, una rosticceria ed una bottega/enoteca per fare la spesa di tipici. 600 metri quadri dove è il food a padroneggiare: etico, territoriale e di qualità.

Per dare il benvenuto all’autunno il protagonista del prossimo laboratorio – in programma per giovedì 13 ottobre alle ore 17 – sarà il maestro pasticcere Pietro Macellaro. La sua è una bella storia di ritorno al Cilento, dopo gli studi veneziani ed esperienze intense.

Grazie al suo talento oggi Piaggine, piccolo borgo di montagna del Cilento interno, è diventato un riferimento per i dolci d’autore essendo il luogo in cui Pietro ha scelto di far crescere la sua azienda agricola.

Un pasticcere contadino che con passione e lungimiranza ha riportato l’attenzione sul legame che lega la terra ai dolci. Molta della materia prima che utilizza la produce da sé, regalando nuove esperienze organolettiche nonché speranza a chi ha deciso di restare.

In questa occasione Pietro Macellaro svelerà la preparazione, nonché la scelta degli ingredienti, dei colorati macarons e del lievitato che gli ha regalato il successo: il panettone. Nello specifico a tenere banco sarà la ricetta del suo panettone alle melanzane, unico nel suo genere.

Sin dalla sua apertura StoriediPane è stato anche location di eventi e laboratori, dedicati in particolare a chi ama mettere le mani in pasta. Il primo appuntamento ha visto al bancone il pizzaiolo Gabriele Bonci, il quale ha svelato i segreti della sua pizza super idratata. Gli appuntamenti continueranno, dunque, all’insegna del gusto e della condivisione.

A metà novembre sarà la volta di un laboratorio che svelerà i segreti per scegliere al meglio il pane e l’olio. Simboli del Mediterraneo e della sua alimentazione base, necessitano di un approccio più profondo al fine di scegliere al meglio. La degustazione prevede tre tipologie di pane tra cui uno con i grani antichi, nonché la presenza di tre produttori di olio extravergine di oliva del Cilento. L’ingresso è libero e gratuito.

STORIE DI PANE.

“Storie di Pane” è uno store del gusto di nuova concezione. Nella struttura di 600 metri quadri in Via Angelo Rubino coesistono come in una perfetta orchestra il panificio, una zona adibita alla ristorazione, il bar, la rosticceria, una bottega dove poter far la spesa ed un’enoteca.

Il cuore è rappresentato dal forno a legna a vista realizzato dal maestro Stefano Ferrara, accanto a quello elettrico. Un laboratorio per un esperto panificatore qual’è oggi Paolo De Simone, dove la ricerca si spinge ancor di più e si sposa col desiderio di dare man forte ai prodotti autoctoni di qualità. Ecco che accanto ai pani ed ai lievitati, fanno capolino anche prodotti difficili da trovare come i fagioli di Gorga, i cicci maritati di Stio e la soppressata di Gioi Cilento, solo per citarne alcuni.

L’obiettivo resta quello di creare una filiera virtuosa tra i piccoli produttori locali e dar vita ad un mercato locale.

Sugli scaffali si possono trovare poi le specialità da tutto il mondo, con un’attenzione particolare al cibo biologico e alle intolleranze alimentari.

ORARI. StoriediPane è aperto dalle 7:30 fino alle 21 (dalla colazione fino all’aperitivo, passando per il pranzo e chiudendo con la cena d’asporto) dal lunedì al sabato e la domenica dalle 7:30 alle 14:30.

Oltre alla sede di Vallo della Lucania è possibile trovare gli stessi prodotti in quella di Capaccio, sita in Via Magna Graecia.

Storie di Pane
Via Angelo Rubino 1 – Vallo della Lucania (SA)
0974 .187 0716
Via Magna Graecia – Capaccio Paestum (SA)
0828.199289
Pagina FB StoriediPane

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>