Summer Tasting Cloudy Bay a Milano

Letture: 759
Sushi B, Presentazione dei vini Cloudy Bay
Sushi B, Presentazione dei vini Cloudy Bay

di Marina Betto

I vini si apprezzano meglio con il cibo. Quando poi il connubio è riuscito, il sapore,l’atmosfera, le persone con le quali condividi il momento ti rimangono impresse, creando un modulo, una pietra di paragone a cui si farà sempre riferimento. Il Sauvignon di Cloudy Bay rappresenta la faccia moderna di questo vino nei confronti di quella francese della Loira che pur sempre è ineguagliabile e unica. Sauvignon e sushi sono un classico, un’accoppiata vincente, esempio di come si mangia oggi, con gusto,rimanendo leggeri,assaporando un certo esotismo pur stando in una grigia città.

Sushi B, Preparazione del sushi
Sushi B, Preparazione del sushi
Sushi B
Sushi B

A Milano da Sushi- B in zona Brera, elegante ristorante dall’atmosfera orientale l’azienda Cloudy Bay, sorta da una trentina di anni in Nuova Zelanda sul delta del fiume Wairau nella regione di Marlborough, presenta i suoi vini, due versioni del Sauvignon, lo Chardonnay e il Pinot nero.

Sushi B a Milano
Sushi B a Milano

Lo chef Nobuya Niimori offre un carpaccio di capesante di Hokkaido e gamberi di Mazzara del Vallo e bottarga e vinaigrette di yuzu soia con Cloudy Bay Sauvignon Blanc 2015 dal profumo di erba appena tagliata, fiori e foglia di limone, minerale, sapido ma freschissimo.

Sushi B, Carpaccio di capesante gamberi rossi e bottarga
Sushi B, Carpaccio di capesante gamberi rossi e bottarga

Il salmone Tataki con salsa Karashi su-miso trova equilibrio con Cloudy Bay Chardonnay 2014 un sorso morbido con un lieve sentore affumicato che si percepisce al naso che ritorna all’assaggio mescolato a gusto di mandorla tostata e nocciola con nota sapida finale.

Sushi B, Salmone Tataki
Sushi B, Salmone Tataki
Sushi B, Carpaccio di tonno con mango e salsa ai frutti tropicali
Sushi B, Carpaccio di tonno con mango e salsa ai frutti tropicali

Cloudy Bay Te Koko 2012 è un Sauvignon diverso, più complesso e strutturato, nato dalla creatività di Tim Health. Te Koko è il nome Maori per Clody Bay e il suo profumo ricorda i fiori bianchi di tiarè e frangipani, le spezie dolci piccanti come lo zenzero, la frutta come ananas, lime e litchi; il suo sapore è morbido con ricordo lungo di frutta e sensazioni minerali e lieve affumicatura; presentato con il Carpaccio di Tonno con mango e salsa di frutti tropicali rappresenta una perfetta armonia con il piatto data dal richiamo dolce e sapido sostenuto da una lieve nota acidula che si ritrova in entrambi.

Sushi B, Te Wahi, Te Koko e Saivignon Blanc Cloudy Bay
Sushi B, Te Wahi, Te Koko e Saivignon Blanc Cloudy Bay

I Nighiri di Anguilla, Toro e fois Gras, Scampo con olio tartufato sono essenziali bocconi aromatici e grassi che appaiono perfetti con il Cloudy Bay Pinot Noir 2014 vino equilibrato senza particolare impressione.

Sushi B, Nighiri di anguilla, Toro e fois gras, Scampo e tartufo
Sushi B, Nighiri di anguilla, Toro e fois gras, Scampo e tartufo

Infine l’Ombrina Yuansansyo alla brace con Takenodo viene gustata insieme al Cloudy Bay Te Wahi 2014 un Pinot noir intenso (il 10% dei raspi rimangono a contatto con le bucce) che sprigiona profumo di frutti rossi ed echi di legna bruciata ed è forse questa sua anima che non si combina positivamente con il piatto presentato accentuandone le note amare, rimanendo comunque un buon esempio di Pinot noir strutturato e possente.

Sushi B, Ombrina Yuansansyo alla brace
Sushi B, Ombrina Yuansansyo alla brace

La versatilità dei vini di Cloudy Bay è l’arma vincente di questa azienda che ha mostrato al mondo come produrre vino di grande qualità senza voler scimmiottare nessuno grazie alla consapevolezza di credere nel proprio lavoro, nelle proprie capacità, in un territorio nuovo, roccia e argilla di questa terra Maori.